Il crollo del tetto agita la minoranza  «Servono più controlli nelle scuole»
La voragine che si è aperta sotto il tetto della scuola

Il crollo del tetto agita la minoranza

«Servono più controlli nelle scuole»

La capogruppo Del Giorgio: «Non ci sono stati feriti ma è solo per pura fortuna». “Chiavenna per Te” critica sulla scaletta degli interventi: «Andiamo in assemblea e parliamone»

Non ha dubbi la minoranza di “Chiavenna per Te” e il fatto che non ci siano stati feriti è stato un «colpo di fortuna».

«Il crollo del tetto delle scuole elementare (crollo sul quale è stata aperta un’inchiesta, ndr) è un fatto molto grave – commenta la capogruppo Lucia Del Giorgio - . E non ci si può però affidare alla fortuna in casi come questi. Gli istituti scolastici dovrebbero essere tra i luoghi sicuri per eccellenza. Non a caso il tema della sicurezza degli edifici è emerso con forza negli ultimi anni, soprattutto a seguito di alcuni eventi calamitosi che hanno interessato l’Italia . Sono stati molti gli input, i finanziamenti e l’attenzione sia da parte delle istituzioni che dell’opinione pubblica affinché la stabilità di tutti gli edifici fosse monitorata. Nonostante l’evento sia stato comprensibilmente inaspettato, ci si chiede come mai, in questo contesto, non sia stato controllato adeguatamente, considerando anche che le scuole chiavennasche sono state oggetto di interventi».

L’approfondimento su La Provincia di Sondrio in edicola domenica 17 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA