Domenica 01 Giugno 2014

Il Consiglio delle polemiche

La minoranza: «Regole da rifare»

Non si placano le polemiche tra maggioranza e opposizione in consiglio

La minoranza annuncia battaglia per cambiare le «regole del gioco» ancor prima che per modificare i regolamenti delle imposte comunali, mentre il gruppo consiliare del Partito democratico parla di «sterili polemiche».

Non si esaurisce con l’abbandono dell’aula da parte dei gruppi di opposizione - con l’esclusione di Sondrio anch’io -, la discussione tra minoranza e amministrazione a palazzo Pretorio.

A provocare polemica prima e l’abbandono dell’aula poi è il confronto sulla disciplina dei nuovi tributi municipali. I gruppi di minoranza avevano predisposto alcuni emendamenti «che - spiegano i consiglieri di opposizione - il presidente del consiglio Carlo Zanesi aveva detto potevano essere presentati anche in aula, dove se ne sarebbe votata l’ammissibilità uno a uno».

In aula però venerdì sera Zanesi ha dichiarato gli emendamenti irricevibili in blocco, per l’assenza del parere dei revisori contabili.

«Un voltafaccia ed un incomprensibile atteggiamento di chiusura assunto da un presidente fino ad oggi sempre rispettoso del ruolo delle minoranze» sottolinea l’opposizione.

Accuse che la minoranza rimanda al mittente parlando di «sterili polemiche» . «Il segretario comunale, ha applicato la norma secondo la quale non è possibile presentare emendamenti a regolamenti sul bilancio senza prima avere il parere preventivo della dirigenza del settore e dei revisori dei conti - sottolineano dal Pd -. Sarebbe bastato rispettare la regola».

© riproduzione riservata