Il Comune per lo sport. Rifare la pista d’atletica costerà mezzo milione
Nella foto d’archivio i giochi della gioventù nella pista d’atletica allo stadio

Il Comune per lo sport. Rifare la pista d’atletica costerà mezzo milione

Tirano, è arrivato il via libera da Roma per le spese. Nello stadio anche lavori nella zona degli spogliatoi. Il sindaco: «Un intervento che era atteso da decenni».

Notizia arrivata fresca fresca da Roma: è stato riconosciuta al Comune di Tirano la possibilità di liberare dal patto di solidarietà nazionale verticale spazi finanziari per 730mila euro. Fondi che l’amministrazione comunale potrà utilizzare per l’edilizia sportiva e quella scolastica nei prossimi mesi.

Parliamo del comparto sportivo: il Comune vuole chiudere il cerchio di un lavoro svolto nel 2017 per la nomina a Comune europeo dello sport.

Per la precisione 437mila euro saranno i fondi destinati ai lavori di ripristino della funzionalità dello stadio o, meglio, della pista di atletica e degli spogliatoi. «Attendevamo per il 15 febbraio una comunicazione al riguardo che, invece, è arrivata prima – afferma il sindaco Franco Spada -. Lo sblocco finanziario è stato possibile, perché il Comune ha ora i conti a posto con una ritrovata stabilità finanziaria e basso indebitamento, a fronte di una cassa che si è conservata negli anni. Possiamo dire che la programmazione di investimento per il 2018 viaggerà su più di 2 milioni e mezzo di euro. Siamo partiti nel 2014 quando, tecnicamente, il Comune aveva solo 100mila euro di investimento potenziale. Il lavoro fatto dall’amministrazione attenta a non pagare interessi, ad abbassare i costi ha portato a risorse da investire senza gravare sulle tasse».

«Da decenni si stava aspettando di sistemare la pista di atletica attorno al campo sportivo, che è dissestata – prosegue Spada -. Anche dal punto di vista paesaggistico non è un bel vedere. L’anno scorso avevamo rifatto la parte elettrica dello stadio e la manutenzione del manto erboso del campo sportivo. Quest’anno completiamo, in un’ottica di manutenzione pluriennale, l’anello della pista di atletica. Inoltre si interverrà sull’impermeabilizzazione della zona degli spogliatoi, che è sotto il piano di gioco dove ci sono infiltrazioni d’acqua, ci occuperemo dell’ottimizzazione dell’impianto di illuminazione anche per un risparmio energetico ».

I lavori all’area del campo sportivo lungo l’Adda vanno ad aggiungersi a quelli che l’amministrazione ha compiuto negli ultimi mesi con la riqualificazione delle strutture esistenti, come il campetto del San Michele.

Qui è stato recuperato il vecchio campetto in cemento in una nuova area sportiva polivalente per basket e pallavolo. Al posto del cemento, che non era sicuramente adatto per il gioco della pallavolo e del basket, è stato posato un manto rosso in erba sintetica e sono stati sostituiti i canestri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA