Il Comune e la Pezzini uniti per il PalaMattei: «Sarà più funzionale»
Il PalaMattei di Morbegno è stato sottoposto in questi giorni a un intervento di manutenzione

Il Comune e la Pezzini uniti per il PalaMattei: «Sarà più funzionale»

Sistemato il parquet dopo le infiltrazioni, l’impianto di riscaldamento diviso dall’ex piscina. Alcuni lavori sostenuti dalla squadra di basket

Il palazzetto dello sport Enea Mattei in questi giorni è chiuso per lavori e con i recenti temporali si sono verificate anche delle infiltrazioni per le quali si stanno finendo di riparare i danni. Ma, assicurano dal comune, ogni intervento si può dire concluso e, alla fine, il centro sportivo e palestra della Morbegno vecchia, «sarà abbellito, meglio ripartito, più funzionale».

«Campo da basket, palestra e l’ex piscina comunale Le due strutture avevano un impianto di riscaldamento unificato poco funzionale. Grazie all’intervento il palazzetto sportivo e la ex piscina avranno due bruciatori separati, se ne gioverà la gestione e si semplificherà la manutenzione». Il costo coperto dalle casse comunali si aggira sui 35.000 euro. Altro fronte di lavori, il parquet, la superficie omologata per campi da basket su cui gioca tra l’altro l’ambiziosa Pezzini, prima squadra cestistica valtellinese.

«Tra l’8 e il 9 agosto durante i temporali il tetto della piscina, che è affiancato a quello della palestra aveva “imbarcato” acqua filtrata attraverso alcune finestre anche nel palazzetto- spiegano i responsabili dell’ufficio tecnico - Il parquet su una superficie limitata si era smosso e sollevato, lo abbiamo fatto ripristinare ma per ancora alcuni giorni è meglio lasciare stabilizzare il legno». Il terzo fronte dei lavori estivi all’Enea Mattei lo ha sostenuto la Asm70 Pezzini. «In questo nuovo anno sportivo – ha spiegato per la società il tecnico e coach della prima squadra Gianfranco Busi – giochiamo con i canestri nuovi, hanno l’indicatore elettronico dei 24 secondi, un dispositivo che si illumina a segnalare il tempo di tiro, è un aiuto per i giocatori e per gli arbitri, quando si conclude l’azione sulla sirena senza questi dispositivi possono restare dei dubbi. Abbiamo anche rifatto i due tabelloni elettronici con lo score, il timing, è tutto nuovo. È un bel restyling, sarà meglio per il pubblico, innovativo per la struttura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA