Il britannico Owens  firma la maratona  Elisa Desco fa poker
Elisa Desco si avvia a vincere per la quarta volta: è lei la regina del Valtellina Wine Trail

Il britannico Owens

firma la maratona

Elisa Desco fa poker

Grandi nomi Wine ad alto tasso di qualità agonistica

La prima volta di Tom Owens, la quarta di Elisa Desco.

Un’ottava edizione da record per la più partecipata e la più internazionale kermesse podistica della nostra provincia che, ieri mattina, sui tre percorsi da 42, 21 e 12 chilometri, ha visto partire 2800 atleti provenienti da 30 differenti Paesi.

L’edizione numero 8 di Valtellina Wine Trail non ha deluso le aspettative: condizioni meteo ottimali e una grande festa sono state il mix vincente della competizione di trail running ideata dal campione di corsa in montagna Marco De Gasperi e dal suo staff nel 2013.

Edizione dei record sotto ogni punto di vista, a cominciare dalla splendida mattinata di sole che ha accompagnato i runner che hanno attraversato 11 comuni della provincia di Sondrio per andare a prendersi gli applausi in piazza Garibaldi, cuore del capoluogo valtellinese.

Un tifo da stadio

C’era tanta, tantissima voglia di Wine Trail.

Rispetto al passato anche tanti campioni di caratura internazionale hanno partecipato alla “caccia al pettorale” per correre tra le cantine e le vigne di Valtellina. A sospingerli nel loro viaggio fatto di passione, sapori, colori e profumi, un pubblico numerosissimo e davvero caloroso. Entusiasmo ad altissimi livelli.

Dietro ogni curva, al culmine di ogni salita e in fondo ad ogni discesa il suono dei campanacci e le urla di incitamento sono stati il valore aggiunto di questa edizione.

La 42 chilometri

Nella prova regina, la Valtellina Wine Trail da 42,2 km con 1731 mt D+ partita ieri mattina alle 10 da Tirano, il primo a tagliare il traguardo di piazza Garibaldi è stato il britannico classe 1981 del team Salomon, Tom Owens in 3h19’09’’ (già quarto all’Utmb del 2019). A 2’ 47’’ di distanza si è piazzato sul secondo gradino del podio l’atleta lecchese classe 2000 Andrea Rota col tempo di 3h21’56’’.

Terzo di giornata, in 3h22’14’’, il portoghese nativo del Mozambico, Helio Fumo del team Scarpa.

Top ten completata da Gil Pintarelli in 3h27’11’’, Danilo Brambilla in 3h32’16’’, Stefano Sansi in 3h34’05’’, Stefano Boghi in 3h37’04’’, Moreno Sala in 3h38’14’’, Giovanni Tacchini in 3h41’47’’, Andrea Sorteni in 3h42’34’’.

In rosa

Come ampiamente pronosticato, ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio in campo femminile è stata la quattro volte regina di questa gara Elisa Desco che ha tagliato il traguardo in 4h01’20’’ seguita, al secondo posto, dalla svizzera Federica Meier De Vecchi in 4h19’40’’ e da Anna Cremonesi in 4h20’27’’.

Il gruppo delle cinque migliori è stato completato da Raffaella Rossi in 4h27’25’’ e da Elisabetta Negra in 4h28’40’’.


© RIPRODUZIONE RISERVATA