I volontari ricordano Valter Pilatti
Il gruppo di protezione civile era visibilmente commosso ieri nel ricordare l’amico e coordinatore scomparso sei mesi fa (Foto by Foto Sandonini)

I volontari ricordano Valter Pilatti

Dubino, da ieri mattina la sala della sede della protezione civile porta il nome del compianto coordinatore. Il sindaco: «Ha trasmesso valori assoluti e il senso del donare a chi ha bisogno con impegno e sacrificio».

«La sede della protezione civile era la sua seconda casa e intitolare a lui la sala riunioni è anche un auspicio affinchè germoglino altruismo, impegno, tenacia e solidarietà che Valter ha trasmesso a tutti i volontari e non solo con una vita di impegno in favore del territorio e degli altri». Con queste parole il sindaco di Dubino Emanuele Nonini ha presieduto ieri mattina la cerimonia di intitolazione dello spazio di assemblea nella sede del gruppo locale di pc a “Valter Pilatti, coordinatore del gruppo comunale di pc che tanto ha fatto per il nostro Comune”, come ricorda la targa scoperta ieri dalla moglie Damiana.

Scomparso circa sei mesi fa, Pilatti è stato coordinatore a Dubino fin dalla nascita del gruppo, diventando in seguito anche responsabile del coordinamento di tutti i volontari provinciali.

Alla cerimonia di ieri non hanno preso parte soltanto i dubinesi, i volontari locali guidati ora da Rino Forcella e gli amministratori ma anche il nuovo coordinatore dei volontari Luciano Speziale e il comandante della polizia provinciale e protezione civile Graziano Simonini, oltre al sindaco di Verceia Flavio Oregioni e a numerosi rappresentanti dei gruppi locali di pc da tutta la Bassa Valle e il comandante della stazione dei carabinieri di Delebio, Carmine Pica.

Durante la cerimonia, alla quale hanno preso parte anche i genitori, la moglie e le sorelle di Valter Pilatti, il sindaco Nonini lo ha ricordato come «uomo schietto, propositivo, dinamico e amante della vita, che godeva della stima e della fiducia di tutti gli amministratori che con lui hanno avuto a che fare. La sua disponibilità era rivolta a tutti e non aveva condizioni. Per questo oggi la sua presenza in questa sala, che ha contribuito a realizzare direttamente, non manca. Ha trasmesso valori assoluti a chi ha collaborato con lui e il senso del donare e aiutare chi ha bisogno con impegno e sacrificio. È andato via un amico capace e attento – ha ricordato con commozione Emanuele Nonini – e questa sala diventa un segno tangibile del ricordo di un dubinese virtuoso e stimato per l’impegno civile e morale che ha ricoperto fino dall’inizio della nascita del gruppo comunale fino agli ultimi suoi giorni».

Alla cerimonia è seguito un pranzo conviviale che ha riunito tutti i volontari e gli amici che hanno voluto salutare anche in questo modo Valter Pilatti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA