I rifugi sicuri   si rimettono in marcia
Nei rifugi si va in sicurezza, nella foto il Bignami in Valmalenco

I rifugi sicuri

si rimettono in marcia

Da domani nuove norme Ingressi contingentati con mascherina, disinfettante, tovagliette monouso

Sondrio

Rifugi pronti a riaprire e con linee guida precise.

«Abbiamo voluto recepire tutte le osservazioni assolutamente di buonsenso avanzate da Assorifugi e Cai Lombardia, per andare incontro alle esigenze di queste strutture e permetterne una fruizione in totale sicurezza – afferma l’assessore regionale con delega a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, commentando le disposizioni della nuova ordinanza regionale contenente le indicazioni specifiche per la riapertura e la fruizione dei rifugi alpinistici ed escursionistici -. Un’ottima notizia per la montagna lombarda che ha una grande voglia di ripartire, anche in vista della stagione estiva che è ormai alle porte». Le norme comportamentali saranno valide a partire da domani.

È d’obbligo usare la tovaglietta monouso a meno di tovaglie cambiate a ogni utilizzo e opportunamente sottoposte a pulizia e disinfezione; è inoltre obbligatorio procedere alla disinfezione del tavolo e delle sedute prima del riutilizzo dei posti. Viene effettuato solo servizio al tavolo, salvo vendita per asporto.

Ricambio d’aria

L’entrata in rifugio è contingentata in base al numero di persone previsto e si potrà accedere solo utilizzando i dispositivi di sicurezza previsti (mascherina). Prima dell’accesso al luogo di lavoro deve essere rilevata la temperatura corporea del personale; la rilevazione della temperatura corporea è fortemente raccomandata anche per i clienti.

E ancora: la movimentazione tra le stanze del rifugio avviene solo utilizzando i dispositivi di sicurezza. È fatto divieto di muoversi nella zona notte dei rifugi con gli scarponi: gli ospiti dovranno indossare ciabatte proprie.

Ecco le norme da osservare nelle camere da letto: il posto letto deve essere comprensivo di materasso con coprimaterasso in tessuto lavabile, set monouso composto da copri materasso e copri federa monouso, ed è obbligatorio l’utilizzo del sacco a pelo o sacco-lenzuolo personale. Se, invece, il rifugio utilizza biancheria in tessuto da cambiare a ogni uso e da lavare a 90 gradi, non si necessita del copri materasso e copri federa monouso e non è obbligatorio l’utilizzo del sacco a pelo o sacco-lenzuolo personale. In caso di utilizzo di coperte, le stesse devono essere opportunamente igienizzate dopo ogni utilizzo, o in alternativa le stesse devono essere poste in ambiente areato per almeno 24 ore prima di essere riutilizzate.

Escursioni a piccoli gruppi

Nelle camere, salvo in caso di presenza di unico nucleo di persone, dev’essere garantito il distanziamento sociale, con una distanza lineare tra i bordi superiori dei letti di almeno un metro. Durante il soggiorno notturno, nelle camerate dovrà essere garantito un adeguato ricambio d’aria, mentre durante il giorno la camera dovrà essere ben arieggiata e igienizzata in modo adeguato, in particolare ad ogni cambio ospite. Infine, nei servizi igienici dovrà essere data indicazione agli ospiti di provvedere all’asciugatura con proprio asciugamano.Le escursioni saranno a piccoli gruppi e sarà vietato scambiarsi le attrezzature.


© RIPRODUZIONE RISERVATA