I più ricchi in Valle?   Gli abitanti di Rogolo

I più ricchi in Valle?

Gli abitanti di Rogolo

Lo studio di Intwig in base al reddito imponibile pro capite: sul podio anche Sondrio e Madesimo

I più ricchi d’Italia (almeno per il Fisco)? Gli abitanti di Lajatico, in provincia di Pisa, con un reddito pro capite di 46.216 euro. I più poveri i residenti di Cavargna, in provincia di Como con 6.243 euro. A meno di metà strada gli abitanti di Valtellina e Valchiavenna il cui reddito medio imponibile per ciascuno dei 134.709 contribuenti censiti dalle Finanze si attesta a 17.967,05 euro.

E con il comune capoluogo, Sondrio, che con 22.819 euro risulta trentatreesimo tra tutti i capoluoghi italiani in una graduatoria guidata da Milano saldamente al comando con 32.330 euro.

A scattare la fotografia reddituale pre covid - i dati presi in esame sono quelli diffusi dal ministero dell’Economia e delle Finanze Mef si riferiscono al 2019 - l’analisi effettuata dalla società bergamasca Intwig che messo in risalto le differenze di reddito imponibile pro capite, comune per comune in tutta Italia. Oltre ad indicare una sorta di classifica di ricchezza, l’analisi mostra anche una prima tendenza: il reddito imponibile pro capite italiano pre-pandemia (al netto delle eventuali detrazioni) è risultato di 20.079 euro, sostanzialmente stabile rispetto al dato del 2018 (20.049 euro) e quello della provincia di Sondrio risulta inferiore con evidenti differenze da comune a comune.

In questo quadro la situazione reddituale degli abitanti della provincia di Sondrio oscilla tra la maggiore ricchezza di Rogolo con 24.198 euro sui 392 contribuenti censiti, che in un anno è riuscito a scalzare il capoluogo aumentando il reddito medio di poco meno di duemila euro (era di 22.657 nel 2018), e la minore di Villa di Chiavenna, terra di confine e di frontalieri che evidentemente dichiarano al Fisco elvetico, di 10.625 euro.

Complessivamente sono soltanto dieci i comuni in cui il reddito imponibile medio dichiarato supera l’asticella dei 20mila euro, che rappresenta anche la media italiana. Sono Ponte, Tresivio, Albosaggia, Bormio, Poggiridenti, Montagna, Livigno, Morbegno Madesimo, Sondrio e , appunto Rogolo. In sostanza, tolto Morbegno e i comuni più turistici dell’Alta Valle e della Valle Splugaè tutta l’area intorno al capoluogo quella dove si produce il maggior reddito, quello rilevato dal Fisco almeno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA