I pedoni più sicuri  Arrivano i nuovi  semafori intelligenti
Uno scorcio di via Manzoni: il semaforo sarà di fronte all’ingresso del cimitero storico

I pedoni più sicuri

Arrivano i nuovi

semafori intelligenti

ValmadreraNe saranno installati tre in centro città

Scatteranno sul rosso con mezzi troppo veloci

E continuano gli interventi per riasfaltare le strade

Entreranno in funzione all’inizio di novembre i tre semafori “intelligenti” - a chiamata e dotati di radar per rilevare la velocità dei veicoli – previsti per rendere più sicura la circolazione nel centro della città: scatteranno sul rosso quando il dispositivo (posto a qualche decina di metri) individuerà mezzi in arrivo troppo lanciati; inoltre, i pedoni potranno azionarli col pulsante, per attraversare.

Le scelte fatte

Uno dei semafori verrà installato davanti alla chiesa di Paré, a tutela soprattutto dei pedoni (tra cui i fedeli e gli utenti del vicino centro diurno per disabili); l’altro semaforo sarà al capo opposto della città, al civico 50 di via XXV Aprile, anche per spezzare il lungo rettilineo dove già si sono verificati numerosi incidenti; un terzo impianto si troverà di fronte all’ingresso del cimitero storico, cioè su via Manzoni.

Il costo complessivo, per il Comune, sarà di 2.550 euro.

«La nostra amministrazione – sottolinea il sindaco, Antonio Rusconi – ha tra le priorità il rallentamento della velocità in centro; sempre nella direzione della maggiore sicurezza vanno gli investimenti sulla manutenzione delle strade, in parte già attuati e altri di prossima esecuzione: dopo i tratti di via Dell’Asilo e via XXV Aprile riqualificati nei giorni scorsi, manteniamo l’impegno proseguendo con via Manzoni e via San Rocco; via della Pace; via Casnedi, via Monsignor Pozzi; via IV Novembre e viale Promessi Sposi».

« Qui, inoltre - ricorda sempre Rusconi - l’ampliamento del parcheggio dell’asilo nido, in fase di esecuzione anch’esso, sarà un ulteriore elemento per accrescere la sicurezza, consentendo la sosta ordinata in prossimità di una strada rettilinea percorsa da molti veicoli e non tutti a velocità moderata».

l tempi previsti

Per quanto riguarda i semafori, la tabella di marcia concordata dal comando di polizia locale con l’impresa incaricata prevede l’avvio dei lavori il 24 settembre: «Oltre agli scavi per i cavi di alimentazione, in tutti e tre i punti dove installeremo i semafori – spiega il comandante della Polizia locale, Cristian Francese – si renderà necessaria la posa dei plinti per sorreggere gli impianti stessi e verranno ribassati i marciapiedi dove avviene l’attraversamento da parte dei pedoni; la medesima ditta si occuperà, infine, di riasfaltare il tratto e ciò richiederà un paio di settimane; per un’altra decina di giorni, i materiali si dovranno consolidare e assestare. Per questo, l’ipotesi è di attivare i semafori all’inizio di novembre». Aggiunge il sindaco: «Naturalmente, la pericolosità non sta mai soltanto nella viabilità, ma molto anche in chi schiaccia il pedale: pertanto, anche su questo fronte si continuerà a intervenire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA