«I miei primi cento giorni da sindaco  Fondamentale l’ascolto dei cittadini»
Alle elementari del Peslago sarà adeguato l’impianto elettrico

«I miei primi cento giorni da sindaco

Fondamentale l’ascolto dei cittadini»

OggionoNarciso: «Molti hanno parlato con me o gli assessori per esporre i loro problemi»

Attenzione all’ambiente, lavori alle scuole e la manutenzione degli immobili tra le priorità

«Sono stati cento giorni di rodaggio, durante i quali abbiamo preso dimestichezza con la macchina comunale. La nota di fondo che ha contraddistinto questa prima fase è stato, per me, l’ascolto, il dialogo»: la neo sindaco Chiara Narciso, al giro di boa, tira le somme: eletta lo scorso maggio con “Insieme per Oggiono”, centrosinistra, non aveva mai ricoperto incarichi, in alcuna amministrazione precedente.

L’incontro con le associazioni

«Abbiamo ascoltato i cittadini, che numerosi – dice - hanno chiesto appuntamenti con me e gli assessori, per esporre problematiche, alle quali abbiamo cercato di dare risposte immediate o di farcene carico, per trovare soluzioni. Abbiamo incontrato associazioni, gruppi sportivi e costruito rapporti di collaborazione che, in alcuni casi, hanno già dato frutti: penso alle iniziative organizzate con i commercianti per il “Luglio oggionese” e con i fotoclub per il cinema all’aperto di agosto. Abbiamo voluto garantire continuità rispetto alla precedente amministrazione – di centrodestra - senza pregiudizi, portando a termine le opere ereditate e migliorandole. Per i prossimi 100 giorni, quindi entro fine anno, mi aspetto di vedere concretizzarsi alcuni filoni di azioni che ci stanno particolarmente a cuore».

Capitolo primo: «L’attenzione all’ ambiente, con le iniziative volte al miglioramento della raccolta differenziata ed alla sensibilizzazione dei cittadini; oltre all’informazione ed ai controlli, abbiamo in programma eventi culturali, come il concerto di fine mese, “Non c’è più tempo” e stiamo lavorando per creare una nuova associazione di volontariato».

Gli altri programmi

Tra i lavori pubblici, l’amministrazione Narciso punta, nell’immediato, alla «manutenzione straordinaria degli immobili di proprietà pubblica: interventi non procrastinabili – dice – come il tetto del magazzino comunale, interessato da infiltrazione ormai sempre più frequenti, e quello della casa del custode di Villa Sironi; lavori sugli edifici scolastici, per migliorarne la sicurezza e mi riferisco all’adeguamento dell’impianto elettrico, con installazione del nuovo impianto di allarme, nell’elementare del Peslago, così come alla valorizzazione dei parchi comunali. Un terzo filone, per la promozione culturale e turistica della città, si sta concretizzando in collaborazione con associazioni e con altri enti, tra cui l’Università della Bicocca). Un ulteriore elemento d’attenzione in agenda per l’immediato – promette la Narciso - è la collaborazione con gli istituti scolastici, proseguendo ed ampliando il progetto “Talenti nascosti” che era limitato alle medie e, dall’ anno scolastico che sta per iniziare, verrà esteso alle classi quarta e quinta della primaria, per sostenere gli alunni in difficoltà».

«Nel programma, a brevissimo termine – aggiunge il sindaco – abbiamo iniziative per diffondere la cultura della legalità, con strumenti amministrativi, tra cui un regolamento per il contrasto all’evasione tributaria, oltre a percorsi di formazione, a partire dai giovani. Insomma - conclude la Narciso - abbiamo “fatto riscaldamento”, in questi primi 100 giorni, ma penso che siamo partiti con il piede giusto e ci siamo tutti i presupposti per giocarci un’ottima partita».


© RIPRODUZIONE RISERVATA