I contagiati verso 4.000  Anche ieri 4 morti
Sondalo Ospedale Morelli (Foto by Luca Gianatti)

I contagiati verso 4.000

Anche ieri 4 morti

Per Ats 167 nuovi casi rispetto ai 191 di mercoledì

Il conteggio nei diversi Comuni condizionato dalle case di riposo

Meno marcato dell’altro ieri, l’aumento del contagio da coronavirus in provincia di Sondrio censito dall’Ats della Montagna, ma, comunque, di dati di notevole impatto continuiamo a parlare, capaci di far salire il totale dei positivi da inizio pandemia, cioè dal 23 febbraio scorso, alla cifra tonda tonda di 4.000.

Gli anziani

Dei quali 3.337 sono casi maturati sul territorio, fra la popolazione residente e dimorante, + 141 ieri, e 663 prodottisi dentro le strutture protette di casa nostra, siano case di riposo, residenze sanitarie per disabili o case alloggio, + 26 ieri. Per un totale di nuovi positivi pari a 167 nella sola giornata di ieri, contro i 191 di mercoledì (153 invece il dato regionale, ma sappiamo che non collima, praticamente mai con quello reso da Ats della Montagna per via di tempi di rilevazione diversi).

Saliti vertiginosamente, a 1.880, dall’inizio della seconda ondata Covid, a partire dal 9 ottobre, gli attualmente positivi in provincia di Sondrio, di cui, come già abbiamo dato conto, 138 sono ricoverati al centro Covid Morelli di Sondalo, oltre a 18 in attesa di ricovero nelle Osservazioni brevi intensive di Sondalo stessa e di Sondrio, collocati in un’ala del reparto di Urologia.

Molti sono i positivi sintomatici in isolamento e in cura alla propria abitazione, anche persone giovani, e molti sono, come noto, gli asintomatici. Tuttavia, il movimento verso il centro Covid di Sondalo è in costante, quotidiana, intensificazione, da ogni dove, piccoli e grandi paesi della nostra provincia. Con le persone più fragili, deboli e anziane, spesso, impossibilitate a superare la crisi.

Quattro i morti censiti ieri dal report di Ats, ed è un numero costante, almeno da inizio novembre. Per un totale che lievita, ogni giorno, fino a raggiungere quota 246.


© RIPRODUZIONE RISERVATA