I casi aumentano  specie di anziani  È l’effetto-tampone
Tempi pesanti per il personale delle case di riposo

I casi aumentano

specie di anziani

È l’effetto-tampone

I datiI contagiati in provincia per Ats sono 759 (+14)

Due le vittime, sette nuovi ricoverati a Sondalo

La pressione sul reparto di terapia intensiva del Morelli di Sondalo è diminuita, ma i pazienti continuano ad afferire al centro covid per antonomasia della nostra provincia e ai punti di Osservazione breve intensiva di Sondrio e Chiavenna. Sette i ricoveri al Morelli nelle 24 ore che intercorrono fra le 10 di martedì e lo stesso orario di ieri, come rilevato nel comunicato emesso dall’ufficio stampa di Asst Valtellina e Alto Lario e cinque i pazienti giunti al punto Obi di Chiavenna nella giornata di ieri. Per lo più anziani, non provenienti dalla locale casa di riposo, però, dove gli effetti della positività si sono, attualmente, allentati, ma, fino a poche ore prima gestiti nelle proprie abitazioni.

La lista

Aumenta, leggermente, di una sola unità anche il dato riferito ai decessi, che, in provincia, dato Ats della Montagna, salgono a 119, mentre, al pari, un decesso si è verificato nella giornata di ieri anche a Sondalo dove, a mancare, è stata una paziente donna. Trenta, in totale, le donne che non hanno superato la malattia all’ospedale sondalino, a fronte di 95 uomini, per un totale di 125 pazienti deceduti.

Ma a preoccupare, ancor più, è la risalita del contagio, effetto, va detto, di una maggiore ricerca della positività, soprattutto fra gli operatori sanitari, ma non solo. Aspetto che costituisce, pur sempre, un piccolo campanello d’allarme che non permette di cedere a facili rilassamenti. Il contagio, infatti, in base al dato Ats, sale di 14 unità, portando il totale a 759, che resta non comprensivo dei positivi annoverati nelle nostra case di riposo atteso che, allo stato attuale, sono poche quelle in cui il contagio non ha ancora fatto capolino, e speriamo che restino vergini, fra queste le tre dell’Alta Valtellina, di cui riferiamo in altro articolo e che solo per il fatto di trovarsi dentro una delle zone a più alto contagio della provincia, quella in cui il virus è arrivato prima, costituiscono dei baluardi cui poter guardare con un certo orgoglio.

Ricordiamo, però, per completezza che il dato regionale sui casi di positività in provincia di Sondrio, ne annovera 1.012, + 46 rispetto a martedì, con uno scarto di 253 rispetto alla misura del contagio fornita da Ats, e che dovrebbe corrispondere al numero degli ospiti in casa di riposo trovati positivi al tampone.

».


© RIPRODUZIONE RISERVATA