«Ho visto la frana  venirmi addosso  Vivo per miracolo»
La Golf di Giovanni Pezzola incastrata tra le ramaglie

«Ho visto la frana
venirmi addosso

Vivo per miracolo»

Il racconto dell’uomo travolto dallo smottamento sulla provinciale per Bema, ieri notte all’una nel territorio di Morbegno

«Fortunatamente sono scesi solo terra e piante, se ci fossero stati dei sassi probabilmente non sarei qui a raccontarlo».

È ancora scioccato, ma racconta tranquillo quello che è successo nella notte tra lunedì e martedì, Giovanni Pezzola, l’automobilista miracolato la cui vettura è stata parzialmente investita dalla frana caduta sulla strada provinciale numero 8, nel territorio comunale di Morbegno.

«Gestisco un bar a Morbegno – racconta Pezzola – e lunedì sera, come sempre, ho chiuso verso mezzanotte, poi il tempo di pulire e sistemare e mi sono messo in auto per tornare a casa, a Bema. Cento metri dopo il bivio che porta al paese è scesa la frana».

Era mezzanotte e 48 quando Giovanni Pezzola ha chiamato il numero unico di emergenza 112, lo smottamento si era verificato appena prima.

«Ho visto distintamente che stava scendendo materiale sulla strada – prosegue l’automobilista – e ho frenato d’istinto, ma non sono riuscito a fermarmi in tempo, la mia auto è finita letteralmente dentro lo smottamento. Sono rimasto bloccato con la macchina proprio dentro la massa terrosa, non riuscivo a muovermi». Qualche attimo di panico, ma poi Pezzola è riuscito a liberarsi e a lanciare l’allarme. «Dalla mia portiera non riuscivo a uscire, era bloccata dai detriti - racconta ancora -. Invece, la parte dell’auto del lato passeggero era libera, così sono riuscito ad uscire e ho chiamato i soccorsi».

Ci sono voluti circa 20 minuti, poi i Vigili del fuoco del distaccamento di Morbegno sono giunti sul posto e hanno liberato anche l’auto, investita dai detriti, circa 20 metri cubi di materiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA