Mercoledì 02 Ottobre 2013

Guida brillo e fa fare

il test al fratello. Presi

I due fratelli hanno pateggiato ieri mattina in tribunale a Sondrio

Guida in stato di ebbrezza, falsità materiale, favoreggiamento personale e false dichiarazioni di identità. Questi i reati contestati a vario titolo a due fratelli di Morbegno che per evitare a uno dei due il ritiro della patente si sono entrambi messi in guai grossi cercando di sostituirsi al momento di eseguire l’esame del sangue.

Ha dell’incredibile la “gabola” che due fratelli - del 1982 e del ’76 - hanno architettato nel dicembre di due anni fa dopo che uno di loro era stato fermato e trovato positivo all’etilometro. Presi con le mani nel sacco, ieri sono stati condannati al pagamento di 45mila euro (multa che corrisponde a sei mesi di reclusione) con il beneficio della condizionale. Questo significa che entrambi non dovranno pagare nulla, anche se uno dei due otterrà la sospensione solo se presterà 30 giorni di lavori di pubblica utilità a favore del Comune di Dubino, mentre l’altro si è visto sospendere la patente per sei mesi.

© riproduzione riservata