Grosio, travolto dall’imballatrice  Grave agricoltore di 68 anni
È stato mobilitato anche l’elisoccorso

Grosio, travolto dall’imballatrice

Grave agricoltore di 68 anni

L’incidente sul Mortirolo. L’uomo trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Bergamo

Un grave infortunio nei campi si è verificato ieri, poco dopo le 18, a quota 1300 metri, sul Mortirolo.

Lì si trovava un agricoltore di 68 anni del paese, molto esperto, che era intento lavorare il fieno, tagliato poche ore prima ma che si era già seccato per la calda giornata di sole. Al punto da poter essere ricomposto in balle e trasportato verso le stalle.

L’agricoltore stava operando con l’imballatrice quando, in base alle prime ipotesi, sarebbe sceso dal macchinario, forse dimenticandosi di tirare il freno a mano. E a questo punto il mezzo, non bloccato, si sarebbe mosso in autonomia finendo per travolgere il contadino.

Lo sfortunato grosino, senza avvedersene, almeno non in tempo per schivare il pericolo, è stato centrato dall’imballatrice che lo ha scaraventato a terra, procurandogli serie contusioni. È sempre rimasto cosciente, ed è una buona cosa, però l’intervento d’urgenza del personale sanitario si è compiuto in codice rosso, con mobilitazione dell’elisoccorso di stanza a Caiolo, i cui operatori hanno dapprima stabilizzato l’uomo sul posto e poi lo hanno trasportato al Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Lì è giunto intorno alle 19.30, ed è stato consegnato alle cure del personale del Pronto Soccorso con codice di riscontro ancora rosso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA