Greta in lacrime: «Grazie per il farmaco»
Greta Braendle è affetta da fibrosi cistica, malattia rara e difficile da curare

Greta in lacrime: «Grazie per il farmaco»

La giovane di Prata affetta da fibrosi cistica oggi sarà a Berna per la costosa cura. Sino ad ora sono stati versati 162.500 euro, ma le spese da sostenere sono tante e le iniziative proseguono

Il farmaco dagli Stati Uniti è arrivato. Oggi Greta Braendle, la giovane 19 enne di Prata Camportaccio affetta da fibrosi cistica, sarà a Berna per iniziare la terapia.Una cura costosissima per far fronte alla quale il progetto “È ora di vivere” ha organizzato eventi benefici che sono ben lungi dall’essere terminati.«Con felicità e gratitudine estrema – ha annunciato la stessa 19enne - vi comunichiamo che il ricavato totale della Camminata del Respiro 2019 ha superato di molto le nostre aspettative. Con l’aiuto di numerosi sponsor e oltre 850 partecipanti abbiamo raggiunto la strepitosa cifra di 40.910 euro. Commossi e senza parole vi comunichiamo anche, che con la vostra grandissima solidarietà abbiamo oltrepassato, in soli 5 mesi, 162.500 euro sul conto “È ora di vivere!”. Ringraziamo specialmente i Volontari 3 Valli e il mio potente staff perché nulla di questo sarebbe potuto accadere se non ci fosse stato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA