Green pass per bar  e ristoranti al chiuso  Nuovi criteri per le “zone”
La conferenza stampa di Draghi con i ministri Speranza e Cartabia

Green pass per bar

e ristoranti al chiuso

Nuovi criteri per le “zone”

Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto Covid. Terapie intensive al 20% e al 30% per le aree mediche per diventare arancioni e rispettivamente al 30 e al 40% per entrare in zona rossa. La soglia per la zona gialla al 10% delle terapie intensive e al 15% delle ospedalizzazioni.

Il Consiglio dei ministri, riunito dalle 17 di giovedì 22 luglio, ha approvato il nuovo Decreto legge Covid. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, al termine del Consiglio ha parlato in conferenza stampa nella Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio. Presenti i ministri Roberto Speranza e Marta Cartabia. «La variante delta è minacciosa perché si espande più rapidamente, senza reagire subitola la realtà di altri Paesi si presenterà da noi con un intervallo ravvicinato», ha detto il presidente del Consiglio in conferenza stampa. «Invito tutti gli italiani a vaccinarsi e a farlo subito», ha aggiunto. «Oggi abbiamo fatto un passaggio abbastanza rapido in Consiglio dei ministri per ciò che riguarda la giustizia. La presenza della ministra Cartabia è un impegno a tenervi informati sempre in tema di cambiamenti sulla giustizia», ha spiegato.

Lo stato d’emergenza per il Covid è prorogato fino al 31 dicembre 2021, è quanto prevede il nuovo Decreto, confermando le ipotesi della vigilia.

Il Green pass dal 6 agosto servirà per accedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti. La decisione sarebbe stata confermata dalla cabina di regia a Palazzo Chigi. Il certificato verde - spiegano all’Ansa fonti governative - non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso.

Terapie intensive al 20% e al 30% per le aree mediche per diventare arancioni e rispettivamente al 30 e al 40% per entrare in zona rossa. La soglia per la zona gialla al 10% delle terapie intensive e al 15% delle ospedalizzazioni. Sono questi i parametri per il cambio di colore delle regioni messi a punto in Cabina di regia.

Le discoteche resteranno chiuse. Lo ha deciso la cabina di regia che si è riunita a Palazzo Chigi. Nessun accesso, dunque, neanche per i possessori di Green pass. La Lega in cabina di regia avrebbe insistito per l’apertura, con nuove regole.

Arriva l’obbligo di Green pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi, sia al chiuso che all’aperto. È quanto si apprende da fonti di governo sulle misure del nuovo decreto legge Covid. In zona gialla si entrerà a cinema e teatro con Green pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 fino a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA