Grave ciclista, malore fatale:  tornano anche gli incidenti
Gran lavoro per il 118

Grave ciclista, malore fatale:
tornano anche gli incidenti

Giornata con molti interventi del 118

Primo giorno della fase 2, maggiore libertà di movimento, sia per motivi di necessità che per andare a trovare i congiunti, ma anche per fare attività motoria e sportiva. Un allentamento delle disposizioni che ha invogliato tante persone a uscire per una passeggiata o un giro in bicicletta, e la conseguenza è stata un vero e proprio boom di interventi di soccorso da parte del 118. Era da prima dell’emergenza sanitaria che non si registravano così tante operazioni di soccorso, e alcune si sono rese necessarie per infortuni e malori decisamente seri.

È il caso del ciclista 55enne che pochi minuti prima delle 16 è caduto rovinosamente a terra mentre pedalava in località Pradella, nella parte alta della città di Sondrio. Una bruttissima caduta, tanto che subito si è alzato in volo l’eliambulanza decollata dalla base di Caiolo, intervenuta in codice rosso. Il 55enne è stato soccorso e, dopo le prime cure sul posto, è stato elitrasportato d’urgenza, sempre in codice rosso, all’ospedale Manzoni di Lecco, dove è stato ricoverato in prognosi riservata. Al momento, però, non si sa di più sulle sue condizioni di salute. Sul luogo dell’incidente anche gli agenti della Polizia stradale di Sondrio, che ora indagano per accertare l’esatta dinamica dell’infortunio. Il ciclista, comunque, ha fatto tutto da solo.

Un altro ciclista è stato soccorso poco dopo mezzogiorno in località Fraciscio a Campodolcino. In questo caso, però, si sarebbe trattato di un improvviso malore. L’uomo, un 54enne chiavennasco, è stato elitrasportato in codice giallo all’ospedale di Sondrio, le sue condizioni non dovrebbero destare gravi preoccupazioni.

Incidente stradale senza serie conseguenze, poi, in località Busteggia nel territorio comunale di Piateda. Un 79enne, per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Sondrio intervenuti sul posto, è uscito con fuori strada con un mezzo agricolo, che si è poi ribaltato su se stesso. Fortunatamente l’anziano è uscito praticamente illeso, tanto che non è stato necessario nemmeno il trasporto in ospedale.

Non c’è stato niente da fare, invece, per un 52enne stroncato da un improvviso infarto mentre lavorava. È successo pochi minuti prima delle 15 a Rogolo, in via Stazione. L’uomo, residente a Buglio in Monte, lavorava come corriere e stava effettuando una consegna ad una ditta che si occupa di assistenza per attrezzature professionali. Sono stati i dipendenti ad accorgersi che l’uomo era immobile e in una posizione strana all’interno del furgone. Sono quindi intervenuti e hanno poi allertato i soccorsi, giunti in pochi minuti con l’ambulanza uscita in codice rosso. Per il 52enne, però, purtroppo non c’era più niente da fare, è stato stroncato con tutta probabilità da un infarto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA