Gli studenti sondriesi preferiscono i licei

Gli studenti sondriesi preferiscono i licei

Cala invece il gradimento per gli istituti tecnici, fatta eccezione per il Mattei - in assoluto il più gettonato -, mentre la formazione professionale continua ad essere vista dalle famiglie come scelta valida per imparare un mestiere.

Sebbene il quadro sia ancora parziale, alla chiusura delle iscrizioni cominciano a filtrare i primi dati sulle preferenze degli studenti di terza media.

Partendo dall’istruzione liceale, rispetto ad un anno fa, in crescendo nel capoluogo le future “matricole” sia al liceo scientifico Donegani, che al Piazzi Lena Perpenti. E in quest’ultimo spicca il liceo classico che, dopo il calo di iscritti di un paio di anni fa, si “ripiglia” alla grande con 35 nuove iscrizioni.

«In totale sui quattro indirizzi di liceo sono 163 le nuove iscrizioni all’anno scolastico 2017-2018, in crescita rispetto ad un anno fa (erano state 154). A scadenza del termine, con qualche possibilità di modifica futura, comunque, abbiamo - dice il dirigente Angelo Grassi - 57 neo-iscritti al liceo delle scienze umane, 45 al linguistico, 26 all’economico-sociale e con soddisfazione 35 al liceo classico». Altrettanto soddisfatta dall’altra parte della città Giovanna Bruno: «Un boom di iscritti – sottolinea la dirigente del liceo scientifico Donegani -, 121, in crescita in confronto allo scorso gennaio, ma anche a due anni fa». Particolarmente gradito, l’indirizzo sportivo con più di 30 nuove leve.

Ma il top del gradimento l’ha raccolto l’Itis Mattei: «Se paragonate alle iscrizioni dello scorso anno, ne raccogliamo 20 in più - il che si traduce in una futura classe prima in più -, raggiungendo quota 215» dice il preside Massimo Celesti.

In leggera sofferenza invece l’istituto De Simoni-Quadrio, che registra una battuta d’arresto soprattutto sul tecnico del turismo, in seguito anche all’apertura due anni fa nel Morbegnese di uno stesso indirizzo. Rispetto al recente passato perde una dozzina di iscrizioni: «Lo definirei un ridimensionamento dei numeri degli iscritti - le parole del dirigente Gianmaria Toffi - con 31 ad Amministrazione finanza e marketing (ex-ragioneria), 29 all’indirizzo Cat ( ex-geometri) e 27 al turistico, indirizzo che perde di più». Basti dire che due anni fa aveva superato i 50 iscritti.

Infine il Polo di formazione professionale Valtellina con cento “matricole”, «82 neo-iscritte a Sondrio - spiega il direttore Evaristo Pini - e 17, in aumento, Sondalo. Ma possono ancora aumentare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA