Gli occhiali nel torrente  Turista chiama i soccorsi  Un’ora per recuperarli
C’è voluta un’ora di intervento per recuperare gli occhiali

Gli occhiali nel torrente

Turista chiama i soccorsi

Un’ora per recuperarli

Val Gerola, anziano ha chiamato i vigili del fuoco saliti da Morbegno. Indignazione tra i presenti, la protesta del sindacato

Due mezzi di soccorso e una squadra di vigili del fuoco sono partiti giovedì da Morbegno per raggiungere Gerola Alta e immergersi nel Bitto alla ricerca di un paio di occhiali da vista, caduti in una pozza a un villeggiante che contemplava i pesci nel torrente.

Un intervento di circa un’ora che si è concluso poco prima delle 17 e che ha impegnato gli uomini della squadra nelle calate con le corde dal ponte del Bitto su cui si affaccia la piazza del paese e poi nelle immersioni nella pozza sottostante alla ricerca degli occhiali, sotto gli sguardi increduli e i commenti indignati di molti che hanno assistito a questo dispiegamento di forze reclamato dall’uomo, che non ha desistito dal richiedere l’intervento dei pompieri per recuperare i suoi occhiali. Dopo averli visti cadere nel torrente, il villeggiante ha infatti raggiunto il bar a pochi passi di distanza chiedendo che fossero chiamati i soccorsi.

Diversi presenti hanno ripetutamente cercato di dissuaderlo, offrendosi di collaborare al tentativo di recupero ritenendo del tutto eccessiva la richiesta di aiuto ai vigili del fuoco, ma l’uomo non ha voluto sentire ragioni e nonostante tutto ha allertato i pompieri arrivati in forze da Morbegno. Mentre intorno al ponte e lungo le sponde del torrente si assiepavano i curiosi richiamati dalla presenza dei mezzi di soccorso, i vigili del fuoco si sono calati con le corde fino a raggiungere la pozza sottostante la briglia del Bitto in centro a Gerola e hanno scandagliato il fondo pietroso alla ricerca degli occhiali da vista. Seguendo le indicazioni del villeggiante stesso che ha assistito alle operazioni, l’oggetto è stato ritrovato e restituito al proprietario tra l’incredulità degli abitanti che hanno espresso tutta la loro disapprovazione per la pretesa di intervento dei vigili del fuoco, che l’anziano ha motivato sostenendo “pago le tasse, ho diritto ad essere aiutato”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA