Gli fissano la visita per l’invalidità

Ma la convocazione arriva dopo

Ancora disservizi postali: n cittadino di Fino Mornasco ha ricevuto l’11 febbraio la richiesta di presentarsi il 31 gennaio. «Vergognoso, era una lettera urgente: ora spero di non dovere ripetere tutto l’iter burocratico»

Gli fissano la visita per l’invalidità Ma la convocazione arriva dopo
L'ufficio delle Poste di Fino Mornasco
(Foto di Archivio)

Viene convocato dai medici per la conferma dell’invalidità, ma la raccomandata arriva dodici giorni dopo la visita. Sabato scorso, 11 febbraio, il postino ha suonato alla porta di un finese residente in via Trento che ha così ricevuto una raccomandata con ricevuta di ritorno che era stata spedita da Como dall’Asst, l’azienda sanitaria territoriale lariana, il 3 gennaio.

Nella busta c’era una comunicazione importante e a lungo attesa : la commissione medico legale dell’ex Asl lo convocava al distretto di Lomazzo per valutare il suo grado di invalidità. Peccato che l’invito sia arrivato con non poco ritardo. «La signoria vostra è invitata a presentarsi al distretto di Lomazzo di via del Rampanone – così si legge nella comunicazione dell’Asst firmata il 30 di dicembre – il giorno 31 gennaio alle ore 10.20».

E adesso? «E adesso non lo so – racconta l’uomo – avviserò subito l’Asst del disguido sperando fissino di nuovo la visita, del resto la commissione può verificare facilmente perché la raccomandata è con ricevuta di ritorno: io la comunicazione l’ho firmata sabato, l’11 febbraio».

«Spero solo di non dover ricominciare tutto da capo, queste domande hanno procedimenti lunghi, sono trafile di mesi, l’iter non è rapido e bisogna aspettare. Certo mi pare un fatto vergognoso, anche un po’ grottesco, se non arriva più nella cassetta delle lettere nemmeno questo tipo delicato di corrispondenza allora chissà che cosa arriva...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA