Giustizia, il procuratore di Sondrio: procedimenti meno costosi
Soddisfacente, secondo il procuratore, la durata media dei procedimenti «attorno ai 10 mesi e importante si rivela anche l’azione di filtro con circa la metà dei procedimenti iscritti che viene archiviata» (Foto by Luca Gianatti)

Giustizia, il procuratore di Sondrio: procedimenti meno costosi

A snocciolare le cifre è stato ieri il procuratore capo della Repubblica di Sondrio, Claudio Gittardi, che ha presentato il bilancio sociale 2019, un documento che analizza il lavoro degli uffici da lui guidati fra il 2014 e il 2018.

«Ogni procedimento nel 2018, in media, è costato 52 euro, mentre nel 2015 la spesa è stata di 79 euro. Se consideriamo, invece, tutti i costi generali, compreso quelli per le intercettazioni, si sale a una media di 210 euro dell’anno scorso, contro i 315 dell’anno prima».

A snocciolare queste cifre è stato ieri il procuratore capo della Repubblica di Sondrio, Claudio Gittardi, che ha presentato il bilancio sociale 2019, un documento che analizza il lavoro degli uffici da lui guidati fra il 2014 e il 2018. «L’attività di indagine - ha spiegato il dottor Gittardi, affiancato dai sostituti Stefano Latorre e Elvira Antonelli con i colleghi più giovani - ha permesso allo Stato di ottenere entrate economiche importanti, in Valtellina, per le somme e gli immobili sottoposti a sequestro preventivo o probatorio, entrate che andranno ad alimentare il Fondo unico per la giustizia nel caso di provvedimenti definitivi o condanne». «Al momento - ha sottolineato il capo della Procura di Sondrio - risultano sottoposti a sequestro immobili per oltre 2 milioni e mezzo e beni mobili per più di 20 milioni».

Soddisfacente, secondo il procuratore, la durata media dei procedimenti «attorno ai 10 mesi e importante si rivela anche l’azione di filtro con circa la metà dei procedimenti iscritti che viene archiviata». A preoccupare maggiormente «è la presenza, negli ultimi anni, di organizzazioni sempre più strutturate per il traffico di droga. Un reato che ha registrato una crescita del 17%».

Per i reati come stalking e violenza di genere i magistrati di Sondrio hanno anticipato, da diverso tempo, l’introduzione del “codice rosso” nazionale per classificare i casi più urgenti da trattare nel giro di poche ore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA