Giù la vecchia palestra all’ex Provveditorato

Giù la vecchia palestra all’ex Provveditorato

Le operazioni di demolizione nel complesso di via Nazario Sauro sono iniziate dagli edifici minori, mentre nel palazzo principale sono in corso gli interventi preliminari.

Nei giorni scorsi è stata abbattuta la struttura affacciata su via Carducci. Una novità che non è passata inosservata fra i passanti, anche perché lo spazio vuoto fra l’ex Provveditorato e gli altri palazzi della via è piuttosto ampio e senza la palestra cambia pure il panorama visibile dal marciapiede di via Sauro.

Nel frattempo intorno all’ex Provveditorato è stata praticamente completata l’installazione delle alte recinzioni in legno che delimitano il cantiere e proteggeranno la carreggiata di via Sauro durante l’abbattimento dell’edificio, mentre all’ingresso del posteggio della questura - utilizzato anche come via d’accesso all’area di cantiere – è stata allestita una copertura sopra il vialetto da cui transitano i veicoli, sempre per prevenire possibili problemi durante la demolizione.

All’interno dello stabile sono in corso gli interventi preliminari su impianti e pareti interne e dalla facciata sono già stati rimossi i due mosaici di Bruno Cassinari che si trovavano sulla parete a fianco dell’ingresso principale: le opere verranno posizionate sul nuovo edificio al termine dei lavori.

Prossimamente, dunque, in cantiere si passerà alla demolizione dell’edificio principale, poi partirà la realizzazione delle nuove palazzine: durante gli scavi per le fondazioni verranno realizzate anche le strutture del futuro posteggio pubblico sotterraneo, mentre gran parte degli edifici saranno costruiti con prefabbricati in legno di ultima generazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA