Giovani artisti: medaglie d’oro per la musica
L’esibizione dei giovani chitarristi

Giovani artisti: medaglie d’oro per la musica

Al Policampus di Sondrio un successo la due giorni dedicata al concorso per strumentisti in erba

Standing ovation per Francesco Previsdomini, Viviana De Stefani e Davide Braga, che con 100 punti su 100 si sono imposti campioni assoluti nel concorso musicale provinciale “Giovani interpreti”. Tutti e tre si sono conquistati, ciascuno per la sua categoria, la “medaglia d’oro” nel concerto finale di questa nona edizione.
Pianista eccellente Previsdomini (solista di prima media), mentre magistrale nel violino è stata De Stefani nella categoria A2, infine Braga, chitarrista solista di terza media.
Una due giorni che è andata in scena di recente al Policampus di Sondrio, competizione, riservata agli alunni ed ex alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado a indirizzo musicale della provincia, che ha coinvolto 250 candidati divisi in varie categorie: dalle soliste al duo, trio, quartetto, sino all’ensemble di 30 elementi.
«Lo scopo di questo concorso è quello di promuovere la cultura musicale in Valtellina, incoraggiando i giovani allo studio dello strumento, valorizzando il ruolo formativo degli istituti ad indirizzo musicale e coinvolgendo tutti i docenti di strumento nella preparazione degli allievi dimostrandosi, per entrambi, un appuntamento didattico imperdibile» spiegano Elisa Bellotti, docente referente provinciale del Coordinamento dei docenti delle scuole ad indirizzo musicale del territorio (Comusica) e il professor Enrico Pradella promotori dell’iniziativa. Anche quest’anno la manifestazione ha offerto l’opportunità di promuovere la cultura musicale nel territorio, «spingendo gli innumerevoli studenti coinvolti ad esercitarsi con dedizione nello studio del proprio strumento per esibirsi davanti ad un pubblico molto numeroso – rimarcano i due docenti -. A livello didattico si è trattato di un fondamentale momento di verifica del proprio percorso e di confronto con i coetanei».
A valutare accuratamente i ragazzi e a decretare la classifica globale dei punteggi per ciascuna categoria è stata una giuria qualificata composta da cinque titolati esperti, ciascuno specializzato in uno degli strumenti in concorso, con importanti esperienze didattiche e concertistiche: Massimo Orlando, docente di flauto traverso al liceo musicale Tenca di Milano, Gabriele Baffero, insegnante di violino al conservatorio Verdi di Milano, Andrea Ferrario, docente di chitarra e concertista, Flavio Brunati, insegnante di clarinetto e concertista e dalla pianista Elisa D’Auria che insegna al conservatorio Verdi di Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA