Giovane di Prata preso con droga dai carabinieri

Giovane di Prata preso con droga dai carabinieri

Rientrava probabilmente dopo aver fatto rifornimento nell’area del lecchese, ma un controllo di una pattuglia dei Carabinieri gli è stato fatale.

Arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il giovane Francesco Ravo, 24 anni di Prata Camportaccio. Tutto è avvenuto nella nottata tra giovedì e venerdì, quando Ravo era sull’automobile di un amico lungo la Statale 36 diretta verso Chiavenna.

Lungo il percorso, però, è arrivata inesorabile la paletta dei Carabinieri della compagnia di Chiavenna. I carabinieri hanno notato il veicolo proveniente dalla superstrada di Lecco e lo hanno fermato per un controllo. Tutto è avvenuto quando da pochi minuti erano passate le 2,30.

Una volta bloccato, il giovane, tra l’altro già noto alle forze dell’ordine, ha subito dato segnali di nervosismo insospettendo gli agenti chiavennaschi. Praticamente immediata è arrivata l’ammissione di essere in possesso di sostanze stupefacenti. Un bottino non da poco quello rinvenuto dalle forze dell’ordine. Due etti di derivati dalla cannabis, suddivisi in 150 grammi di marijuana e 50 grammi di hashish. Questo quanto trovato sulla vettura e addosso al ragazzo. La droga, venduta sul mercato illegale, ha un valore stimato attorno ai 2.000 euro. Forse qualcosa di più. I Carabinieri, però, hanno deciso di non fermarsi qui. Come avviene sempre in questi casi si sono recati a Prata Camportaccio per perquisire l’abitazione del giovane. Anche qui è stata trovata droga dello stesso tipo, un bilancino e altro materiale per il confezionamento delle dosi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA