Giornata del Fai, dimore Parravicini  al centro degli eventi a Traona
Villa Parravicni a Traona

Giornata del Fai, dimore Parravicini

al centro degli eventi a Traona

Domani e domenica visite guidate ai palazzi storici e agli angoli di pregio del paese.

Il capoluogo di Terziere e dimora dei nobili Parravicini si prepara ad aprire le porte dei palazzi e dei monumenti di maggiore pregio per le Giornate di Primavera del Fondo ambiente italiano che si terranno domani e domenica. È tutto pronto a Traona per quella che il sindaco Dino Della Matera ha definito «un’occasione di mostrare la ricchezza del nostro paese ai visitatori ma anche agli stessi traonesi che in questi giorni per la prima volta avranno accesso a due delle dimore di grande pregio».

Il programma è intenso così come gli itinerari, che nel pieno rispetto della realtà culturale locale affiancano al più classico circuito dedicato a palazzi, chiese, chiostri e giardini, anche un percorso dedicato ad “antichi saperi e antichi sapori” tra cantine e forni.

Gli orari di apertura di tutti i beni sono domani e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17, fatta eccezione per la chiesa officiata di Sant’Alessandro e museo San Luigi Guanella, visitabili la domenica mattina dalle 11,30 alle 12,30 con la guida degli apprendisti ciceroni delle scuole di Traona. I luoghi aperti al pubblico saranno palazzo Parravicini (sede del municipio), palazzo Massironi, villa Parravicini-De Lunghi (per i soli iscritti al Fai), la chiesa di Sant’Ignazio e quella arcipretale di Sant’Alessandro con il museo don Guanella, la chiesa di San Francesco, il refettorio dell’ex convento francescano (dimora privata riservata ai soli iscritti al Fai), la chiesa di Santa Caterina e il torchio e palazzo Parravicini Vertemate ora Dell’Oro, per i soli iscritti al Fai. Il percorso tra gli antichi saperi e antichi sapori prevede la visita alla cantina Aliverti a cura del Coro dei Cech, al mulino Arietti con la pro loco, casa Castagna e il suo forno con l’accoglienza dei proprietari, la visita al forno di casa Sforzini, alla cantina del municipio per una verticale di vini e formaggi della costiera dei Cech e la proposta degli antichi mestieri a cura degli Amici degli Anziani in piazza Caduti.

Sarà proposta una visita al borgo con partenza dal sagrato di Sant’Alessandro e attraverso Casa Torri, il portale di Casa Della Mina, Piccola Opera, oratorio di Sant’Ignazio, palazzo Massironi ex asilo Parravicini, Palazzo Parravicini-Vertemate, Palazzo Parravicini-De Lunghi, Arco Dogana, cappella Parravicini. Il percorso potrà essere seguito sabato alle 15 e domenica alle 10 e alle 15. Gli eventi collaterali saranno domani “serata a palazzo” con cena d’epoca al ristorante e concerto a palazzo Parravicini. L’ex asilo Parravicini in via Sant’Alessandro ospiterà la mostra fotografica e documentaria “Storia, ritratti e ricordi”. mentre la sala consiliare la mostra di pittura “Scorci e pennellate a Traona”. Sempre domani alle 21 ci sarà la serata a palazzo Parravicini e domenica alle 17,45 la premiazione degli alunni ciceroni nella sala consiliare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA