Ginnastica ritmica, Veronica Bertolini si racconta tre anni dopo le Olimpiadi
Veronica Bertolini in gara a Rio de Janeiro nelle Olimpiadi del 2016

Ginnastica ritmica, Veronica Bertolini si racconta tre anni dopo le Olimpiadi

Dopo Camilla Patriarca, intervistata dal nostro giornale nel numero uscito mercoledì, è la volta della 24enne talamonese ritornare sulle emozioni vissute nell’agosto del 2016 a Rio de Janiero, svelare come è cambiata la sua vita e quali ambizioni la guidano

«L’emozione che ho provato e l’adrenalina. Non potrò mai dimenticare quei giorni e quei momenti. E non solo per le gare. Partecipare alle Olimpiadi è stato qualcosa di unico, speciale, fantastico. È quasi impossibile spiegare cosa prova un’atleta a partecipare. Bisognerebbe provarlo sulla propria pelle, vivere personalmente questa esperienza. Appena ho messo piede nel villaggio, è stato come se fossi entrata in un altro mondo, il mio mondo olimpico».

Questo uno spaccato dell’ampia intervista che potete leggere su La Provincia di Sondrio in edicola e non solo


© RIPRODUZIONE RISERVATA