Giardino pubblico di Triasso  «Pericoli e vetri vicino ai giochi»
Incuria ai giardini pubblici di Triasso, Sondrio

Giardino pubblico di Triasso

«Pericoli e vetri vicino ai giochi»

A segnalarlo è il gruppo di opposizione di Uniti per Sondrio, che porterà il caso in consiglio.

Nel giardino pubblico di Triasso sicurezza e manutenzione lasciano a desiderare, fra cocci di vetro vicino ai giochi per i bambini e «una pericolosa apertura» nel muro dell’ex scuola. A segnalarlo è il gruppo di opposizione di Uniti per Sondrio, che ha deciso di portare la questione sul tavolo del consiglio comunale con un’interrogazione presentata per la prossima seduta dell’assemblea cittadina, in calendario per venerdì sera.

Punto di partenza, spiega il consigliere Filippo Rebai nel documento a nome del gruppo, sono state le «numerose segnalazioni da parte di cittadini residenti a Triasso» raccolte nelle ultime settimane: alcuni consiglieri di Uniti per Sondrio hanno allora effettuato un sopralluogo nel giardinetto pubblico, realizzato anni fa accanto all’ex scuola della frazione, e hanno riscontrato una situazione di «incuria e scarsa sicurezza», si legge ancora nell’interrogazione indirizzata al sindaco Alcide Molteni. Sulla facciata dell’ex scuola infatti è presente «una pericolosa apertura senza protezione alcuna», con il rischio che i piccoli possano cadere nel locale sottostante (probabilmente un’area del seminterrato dell’edificio), ma i consiglieri hanno trovato anche «numerosi cocci di vetro nei pressi dei giochi per i bambini». Tutti problemi che i consiglieri hanno documentato con una serie di fotografie allegate al documento consegnato a palazzo Pretorio. La manutenzione dell’area con lo sfalcio dell’erba, segnala inoltre l’interrogazione, «viene fatta dagli stessi residenti». Insomma, nel complesso all’interno dell’area verde di Triasso si è creata una situazione poco consona per «un luogo sensibile, vista la presenza di bambini che giocano nell’area attrezzata», afferma Rebai.

A sindaco e amministrazione il consigliere di Uniti per Sondrio chiede quindi se il Comune fosse a conoscenza della situazione e quali iniziative intenda mettere in campo dopo la segnalazione dei residenti. Ma c’è anche un suggerimento per l’amministrazione comunale, a concludere l’interrogazione: valutare il possibile spostamento della campana per la raccolta differenziata del vetro, che si trova proprio accanto al giardinetto della frazione, in modo da evitare che cocci e pezzi di bottiglie possano finire all’interno dello spazio dedicato ai bambini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA