“Giardino Promor” a servizio dei bimbi  Telecamere per garantire la sicurezza
Un particolare del giardino Promor che sarà inaugurato il 26 maggio a Morbegno

“Giardino Promor” a servizio dei bimbi

Telecamere per garantire la sicurezza

Sarà scoperta il 26 maggio la targa per la nuova area tra palestra e scuola Spini. Progettata dagli alunni insieme alla fondazione, sarà videosorvegliata

Si chiamerà “Giardino Promor” come svelerà la targa che sarà scoperta il 26 maggio alle 11 dai bambini della prima della scuola Spini, che lo hanno progettato insieme con la fondazione Promor di Morbegno. Un momento che la dirigente scolastica Fausta Svanella non esita a definire «davvero speciale, che ha impegnato e divertito gli alunni e per il quale ringraziamo Promor che regala uno spazio nuovo, bello e voluto dai piccoli».

Un’area che sarà anche sorvegliata speciale sempre grazie al contributo di Promor, che insieme al Comune sta approntando un sistema di videosorveglianza.

Il parco ricavato nell’area che si trova fra la palestra e la scuola darà ai bambini della Spini uno spazio per i giochi, ma anche un nuovo polmone verde a servizio dell’istituto. «L’idea dei bambini è stata discussa e in seguito realizzata dal geometra Enzo Colli - spiega Paolo Bianchini , componente del consiglio Promor –. Così in collaborazione con le scuole che hanno sede su viale Ambrosetti è stata sistemata l’area che diventa giardino attrezzato a servizio soprattutto dei piccoli», che avranno a disposizione un giardino-orto botanico che verrà curato direttamente dagli alunni, dotato anche di tre grandi piante che ombreggeranno lo spazio, alcune sedute, un castello con giochi multipli circondato dalle siepi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA