Già 150 i punti dove trovare le cartoline  E il comitato si finanzia vendendo torte
La cartolina è stata presentata dal Comitato durante una serata

Già 150 i punti dove trovare le cartoline

E il comitato si finanzia vendendo torte

Ospedale di Chiavenna, volontari al lavoro per distribuire il messaggio da spedire in Regione. Il lungo elenco di esercizi che sostengono l’iniziativa in Valle è in continuo aggiornamento.

Sono già 150 i punti sparsi in Valchiavenna dove sarà possibile prendere una cartolina da spedire in Regione Lombardia per chiedere di sospendere la chiusura del punto nascita dell’ospedale di Chiavenna e di difendere lo stesso ospedale. Boom di adesioni per il Comitato Insieme per l’Ospedale di Chiavenna, che martedì sera aveva lanciato la campagna “Valchiavenna, l’ospedale non si tocca!!!”. Massiccia la risposta dei commercianti della valle, tanto che già da ieri era in elenco almeno un punto di distribuzione per ognuno dei dodici comuni del comprensorio, o quasi.

Sessanta i punti di distribuzione per quanto riguarda i negozi di Chiavenna, ai quali vanno aggiunti il municipio, il Consorzio Turistico e la Biblioteca. Dieci punti di distribuzione a Prata Camportaccio. Sarà possibile ritirare le cartoline al Campofiera, alla pizzeria La Stria, alla merceria Orsola, al bar Nandino, al Punto Verde, alla Bottega del Pannolino, al distributore Agip e al Crai di Prata Centro, oltre che in municipio e in biblioteca.

Otto le adesioni a Mese: biblioteca, panificio Succetti, tabaccheria Lombardini, Crai da Gusme, Farmacia Mele, Edicola e bar Makondo. A Novate Mezzola sarà possibile avere la cartolina contattando la farmacia, l’alimentari Sigma, la cartoleria Michela, il bar Bif e l’alimentari Il Ritrovino. Per Samolaco disponibilità in farmacia, all’alimentari Del Giorgio, al Bar Mengasca e presso la parrucchiera Stefy Style. A Gordona spazio a Macelleria Quintino, Bar San Martino, ambulatorio medico e farmacia. Per Campodolcino iniziata la distribuzione a Fraciscio con alimentari Levi, bar La Genzianella e bar La Vitella. Chiosco, albergo Vittoria e albergo Posta copriranno Montespluga di Madesimo. A Piuro le cartoline sono a disposizione all’alimentari Piccinelli, alla macelleria Giacomini, all’albergo Piuro, ai due chioschi delle cascate, all’alimentari Del Curto e al Bar Cascata.

L’elenco è in continuo aggiornamento. Il comitato ha avuto la disponibilità di 20 volontari per la distribuzione. Distribuzione anche fuori provincia. A Colico sarà possibile trovare i tagliandi al distributore Esso, in farmacia e a Il Cantuccio.

Ieri durante la Notte di San Lorenzo è stato aperto un punto in piazza Bertacchi per l’autofinanziamento attraverso la vendita di torte. Tramite Facebook il comitato ha avviato anche un contest. Una gara invitando tutti coloro che imbucheranno la cartolina destinata all’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera a fare una foto mentre si avvicinano alla buca delle lettere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA