Gera Lario, cade da un muro   Gravissimo uomo di 46 anni
La stazione dei carabinieri forestali di Gera Lario

Gera Lario, cade da un muro

Gravissimo uomo di 46 anni

Il ferito è precipitato da una altezza di due metri e mezzo

Soccorso con l’elicottero vicino alla stazione dei carabinieri forestali

Episodio drammatico l’altra notte a Gera Lario.

Un residente di 46 anni, Ivan Mazzina, è stato trovato in condizioni gravissime ai piedi di un muro. L’allarme è scattato poco prima del 23.30 e a lanciarlo è stata una signora che abita in via Montemezzo, lungo la strada provinciale che conduce al paese soprastante.

A quell’ora era ancora sveglia e ha sentito un tonfo appena fuori casa: è uscita a vedere e ha notato il corpo di un uomo a terra nelle vicinanze della caserma dei carabinieri forestali. Sul posto sono state inviate l’eliambulanza del 118 di Brescia, un’ambulanza e l’automedica del Lariosoccorso di Dongo. Le condizioni dell’uomo sono parse subito particolarmente gravi anche al personale del soccorso: l’uomo è finito di sotto da un’altezza di due metri e mezzo e pare non abbia fatto nulla per attutire la caduta: ha subito seri traumi interni e alla testa e non ha più ripreso conoscenza.

È stato trasportato a bordo dell’elicottero agli Ospedali Civili di Brescia, dove rimane ricoverato in condizioni critiche; la prognosi, per lui, rimane riservatissima. Il drammatico episodio ha suscitato stupore e interrogativi in paese. Interrogativi legati all’ora e alla dinamica dell’incidente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA