Galli: «Con il voto di settembre  88mila contagiati in più»
La denuncia dell’infettivologo sulle elezioni

Galli: «Con il voto di settembre

88mila contagiati in più»

La denuncia del direttore delle Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano

L’Election day del 21 e del 22 settembre in Italia (Referendum e elezioni Regionali) ha portato a circa 88mila infezioni in più di Sars-Cov-2. A dirlo, riporta l’agenzia Ansa, è Massimo Galli, direttore delle Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, al convegno «Covid Geo: Comunità sicure. Scienza e tecnologia per ripartire in sicurezza e per sempre».

Galli ha presentato una stima elaborata dallo statistico Livio Fenga dell’Istat. «Dicevo “guardate che per le elezioni non è il momento” - prosegue- e queste sono costate, secondo una modellizzazione, 88mila casi che altrimenti non ci sarebbero stati. I morti? Vogliamo essere bassi e contare un 2%.

Basti pensare che 880 è l’1%. I dati sono realismo», aggiunge l’infettivologo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA