Galbiate, dal ladro biglietto di sfida  «Avete qualcosa da dire?»
L’area del cimitero colpita dai furti

Galbiate, dal ladro biglietto di sfida

«Avete qualcosa da dire?»

Rabbia e una petizione in paese per la continua sparizione di fiori dal cimitero

Esasperazione alle stelle, per il picco di furti di fiori nel cimitero di Galbiate, e tanta rabbia per la risposta sfrontata lasciata dal ladro a chi aveva affisso un monito.

I furti avvengono, in particolare, nella zona dei colombari. Ieri sono state depredate numerose cellette e l’indignazione dei parenti ha raggiunto l’apice, al punto da promuovere una petizione, che verrà consegnata al Comune, per sollecitare interventi. Dell’ignobile ladro, o ladra, qualcuno sospetta l’identità.

Giorni fa, qualcuno ha affisso sulle sepolture un cartello, credendo di sensibilizzare il malfattore che, invece, ha risposto con una lettera in stampatello, provocando «chi avesse qualcosa da dire» e suggerendo di «lasciare il numero di cellulare». La tracotanza ha indotto i parenti dei defunti a rivolgersi ai carabinieri. n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA