Livigno, furto in gioielleria in  centro  Rubati orologi per centomila euro
La gioielleria Golden Clock

Livigno, furto in gioielleria in centro

Rubati orologi per centomila euro

Il colpo a mezzogiorno, mentre il titolare rispondeva a domande di alcuni finti clienti

Colpo da centomila euro in gioielleria a Livigno: a tanto ammonterebbe infatti il bottino che i ladri hanno prelevato nella gioielleria Golden Clock nella centralissima via Plan. Un colpo con destrezza, effettuato molto probabilmente da professionisti, vista l’abilità con la quale il colpo è stato messo a segno, durante l’apertura del negozio, in pieno giorno.

«Era passato mezzogiorno da pochi minuti - racconta il titolare del negozio, Damiano Longa -. Sono entrati cinque clienti tutti insieme. All’interno del negozio ero da solo perché la mia commessa era assente per motivi di salute. Mentre alcuni dei ladri mi hanno tenuto impegnato chiedendomi di mostrare loro merce la banco, gli altri hanno forzato le vetrinette e hanno portato via gli orologi più costosi che ho in vendita, quelli della Sarcar».

I finti clienti hanno poi abbandonato il locale. Il colpo è avvenuto sabato scorso. Il titolare non si è accorto subito del furto, ma solo dopo molti minuti che i ladri avevano abbandonato il negozio. Le telecamere interne del negozio hanno ripreso le immagini. In quelle diffuse in rete si vedono i presunti ladri che si aggirano fra le vetrinette. Tutti hanno la mascherina visto l’obbligo di indossarla. Uno indossa un cappellino. Un altro è immortalato mentre al momento dell’ingresso nel negozio è impegnato in una telefonata al cellulare.

«Parlavano italiano, ma non so se fossero italiani o stranieri» continua Longa. Al malcapitato titolare non è rimasto altro che sporgere denuncia ai carabinieri, ma i ladri approfittando del ritardo con quale è stata fatta la scoperta del furto, sembrano essere riusciti a lasciare Livigno, passando dal Passo della Forcola oppure dal Foscagno. I


© RIPRODUZIONE RISERVATA