Furto di macchinari a Samolaco  Ladro incastrato dalle fototrappole
Nella caserma di Novate il riconoscimento della merce recuperata

Furto di macchinari a Samolaco

Ladro incastrato dalle fototrappole

Indagine lampo sul colpo da 8mila euro messo a segno ai danni dell’azienda edile Fagetti. Nei guai un rumeno domiciliato in Valchiavenna: si cercano il complice e parte della refurtiva.

Refurtiva in parte recuperata e ladro già individuato, grazie all’ausilio delle telecamere. Sono stati i Carabinieri di Novate Mezzola a condurre in porto un’indagine durata un paio di settimane. Il furto risale al 28 novembre e vittime sono stati i titolari dell’azienda edile di Pietro Fagetti a San Pietro di Samolaco. Nottetempo uno o più malviventi si sono introdotti nell’azienda posta lungo la Provinciale Trivulzia attraverso un cancello di una strada sul retro. Una volta entrati hanno sottratto valigette con macchinari per un valore di 7-8000 euro: trapani, legatrici e mole a disco. Un totale di nove pezzi. Grazie al sistema di videosorveglianza del territorio, telecamere e fototrappole, e a una intensa attività di indagine, i carabinieri sono riusciti a individuare il, presunto, colpevole. Si tratta di un cittadino rumeno domiciliato in Valchiavenna.

Una volta raggiunta la sua abitazione hanno rinvenuto metà della refurtiva e altri attrezzi simili, la cui scomparsa, però, non risulta denunciata. Dopo un controllo sui numeri di matricola dei pezzi è avvenuto il “riconoscimento” da parte del legittimo proprietario, convocato in caserma a Novate. L’indagato, un cittadino rumeno residente in valle, risulta indagato a piede libero in attesa dell’avvio dell’iter processuale. L’indagine, però, non è ancora conclusa. Da quanto si è riusciti ad appurare l’uomo sicuramente non ha agito da solo. Ci sarebbe ancora almeno un altro complice da individuare, oltre al resto della refurtiva, mancano all’appello beni per circa 5000 euro, da recuperare. Non si sa, ovviamente, se questo episodio sia ricollegabile all’ondata di furti avvenuta nell’ultimo fin settimana sul territorio della stessa Samolaco. A essere colpita in quell’occasione sono state tre abitazioni in un’altra frazione, quella di Somaggia posta sull’altro versante della valle. Gli episodi sono stati denunciati ai carabinieri e le indagini sono ancora in corso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA