Furbi e furbetti dei rifiuti  Scatta la tolleranza zero
A Colico scatta la tolleranza zero contro i furbetti dei rifiuti

Furbi e furbetti dei rifiuti

Scatta la tolleranza zero

Acquistata una telecamera contro i comportamenti scorretti

Addio campane: a fine gennaio inizierà la raccolta porta a porta del vetro

COLICO

La fototrappola incastrerà chi abbandona i rifiuti invece di seguire le regole del corretto smaltimento.

E da fine gennaio, probabilmente, partirà a Colico la raccolta porta a porta del vetro, per dare un’altra svolta al decoro del paese.

Sono le due novità del 2016 che attendono i colichesi tra i quali continua ad esserci lo zoccolo duro di chi non osserva le regole.

La polizia locale ha acquistato dalla ditta Ziboni Tecnofauna di Costa Volpino la fototrappola che costa solo 139,08 euro, Iva compresa, ma sarà molto utile e... redditizia.

«Verrà utilizzata contro l’abbandono dei rifiuti. – spiega il sindaco Raffaele Grega – Un problema che non si riesce a risolvere nonostante gli inviti ad attenersi alle regole e rispettare le indicazioni che sono state fornite ai cittadini. Gli uffici scrivono ai condomini, invitando al rispetto delle regole, per l’umido che non viene messo nei sacchetti appositi, per i depositi dei rifiuti fuori dalle zone indicate. Dal momento che non possiamo continuare ad assistere senza intervenire, questa è l’ultima ratio».

La fototrappola non è altro che una mini telecamera che può essere posizionata e mimetizzata ovunque, dando la possibilità di scoprire i trasgressori che saranno poi sanzionati poiché la tolleranza ha un limite.

A fine gennaio o al massimo nella prima quindicina di febbraio, partirà il porta a porta del vetro. «Dovrà essere messo in un cestello che verrà distribuito gratuitamente dal Comune assieme alle modalità che spiegheranno i tipi che possono essere raccolti. - continua Grega – Il porta a porta sarà due volte al mese, a cadenza quindicinale».

Molti i vantaggi dell’innovazione ad iniziare da quelli che avranno le famiglie che potranno conferire il vetro come già fanno per gli altri rifiuti senza dover andare a cercare le campane magari lontane, lasciando il secchiello dove abitualmente depositano gli altri sacchi.

«Ci sarà più ordine in paese – sottolinea Grega – perché verranno tolte tutte le campane. Dal punto di vista ambientale il grande vantaggio sarà quello di eliminare quei prodotti che per cattiva abitudine venivano introdotti nelle campane. Verrà eliminata inoltre la pessima consuetudine di utilizzare le aree per il deposito di materiale ingombrante. Sarà un ulteriore incentivo per far capire alle persone che non hanno ben compreso il senso civico che non hanno più alcuna giustificazione».

L’introduzione della raccolta porta a porta del vetro è in linea con ciò che avviene in altri paesi della provincia e Colico, per l’altolago, sarà il punto di partenza ed osservazione per la diffusione del nuovo servizio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA