Funi alle Cassandre  Avanza la passerella
Le funi sospese e i pendini verticali agli stessi cavi, ovvero i tiranti cui sarà sospeso il piano viabile (Foto by foto Maurizio Azzola)

Funi alle Cassandre

Avanza la passerella

Sondrio, il ponte sul Mallero sta prendendo forma. Sistemati i tiranti che terranno sospeso il piano viabile

Prende forma la passerella alle Cassandre lasciando ormai intravvedere piuttosto chiaramente come sarà, una volta terminati i lavori, il collegamento tra il versante di Ponchiera e quello di Mossini, a Maioni.

Quel ponte lungo 146 metri, largo 2,9 metri a funi sospese a 100 metri dal Mallero, opera ardita fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata da Marco Scaramellini che ne ha fatto segno distintivo fin dalla campagna elettorale che lo ha portato a palazzo Pretorio nel 2018.

Dopo il completamento delle due “antenne” da 18 metri di altezza, da una parte e dall’altra, che sosterranno la passerella con un’operazione spettacolare con l’elicottero, nei giorni scorsi sono state sistemate anche le funi sospese e i pendini verticali agli stessi cavi, ovvero i tiranti cui sarà sospeso il piano viabile.

Le fotografie realizzate dal geologo Maurizio Azzola, nel team di progettazione, rendono perfettamente l’idea dell’audacia dell’opera ingegneristica, collegamento aereo mozzafiato sopra uno dei luoghi naturali “invisibili” più affascinanti del capoluogo, le Cassandre del Mallero appunto, che darà continuità a quella Via dei terrazzamenti che unisce a mezza costa tutta la media Valle e che finora aveva questo come unico punto di cesura. Non a caso la Wine trail ha già “prenotato” il passaggio sul ponte per l’edizione 2021.

Soltanto una volta completato l’impalcato in acciaio Corten che verrà posizionato con una teleferica procedendo da entrambi i versanti componendo di fatto la passerella pezzo dopo pezzo, sarà gettata la soletta in lamiera grecata e cemento per poi procedere con le finiture, a partire dai parapetti.

Questi ultimi, alti 1,8 metri per garantire sicurezza anche a coloro che percorreranno il ponte in bicicletta, saranno metallici, trasparenti nella vista verso la Valle, con una parte, fino ad un metro e 35 in tubolare di ferro e poi una feritoia ad altezza occhi per scorgere l’orizzonte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA