Forcola chiusa, commercianti furiosi: «Pochi affari se la Svizzera non apre»
L’apertura del passo della Forcola viene ritenuta fondamentale per il turismo dai commercianti di Livigno

Forcola chiusa, commercianti furiosi: «Pochi affari se la Svizzera non apre»

La situazione viabilistica peggiorerà dal 6 maggio: stop al tunnel del Munt La Schera. Galli si fa sentire: «Per il ponte del 1 maggio speriamo si possa trovare una soluzione».

La chiusura invernale del Passo della Forcola che si sta prolungando a primavera inoltrata penalizza il commercio di Livigno. E la situazione peggiorerà ulteriormente visto che dal prossimo 6 maggio fino al 16 il tunnel del Munt La Schera resterà chiuso nelle ore notturne.

Se aggiungiamo che arrivare a Livigno attraverso la dissestata strada statale del Foscagno è un percorso a ostacoli, ben si comprendono le lamentele del settore commerciale di Livigno.

Speranze disattese

Il malcontento che serpeggia nella categoria, causato dalle difficoltà provocate dalla viabilità agli affari, è affidato all’autorevole voce del presidente di Atc (Associazione turismo e commercio) di Livigno, Roberto Galli: «Non riusciamo veramente a capire perché da parte delle autorità svizzere non si provveda all’apertura del passo della Forcola che per noi è determinante, sarebbe estremamente importante averlo aperto per il ponte del 1 maggio. Avere la Forcola transitabile significa un notevole incremento nel giro di affari del ponte della festa del lavoro».

Anche le ragioni di sicurezza, col timore del distacco di valanghe causato dall’innalzamento delle temperature, è un problema sormontabile secondo il leader dell’associazione livignasca. «Com’è accaduto lo scorso anno basterebbe far scendere le valanghe nei punti più pericolosi con l’utilizzo degli elicotteri e, una volta ottenuto il distacco, poter tranquillamente dare il via al traffico».

Anche perché Livigno sta regalando gli ultimi giorni della stagione sciistica – fino al 3 maggio al Mottolino e il 10 al Carosello-, quindi ha bisogno di essere facilmente raggiungibile non solamente per lo shopping. Servono Forcola aperta, tunnel de la Schera senza limiti di scorrimento e Foscagno in condizioni finalmente decenti per far decollare il progetto, che Atc ha in servo in collaborazione con Apt per il prossimo anno in questa parte finale di stagione invernale: «L’idea è quella di trasformare per qualche giorno Plaza Placheda in un grande outlet, dando la possibilità a tutti i commercianti di Livigno interessati di avere degli stand a disposizione per vendere la propria merce scontata. Ne stiamo ragionando con Apt e già dal prossimo dovremo riuscire nell’offerta».

Livigno capitale dello shopping quindi medita di riservare una nuova sorpresa ai propri affezionati clienti. Come fosse un grande centro commerciale, Plaza Placheda attenderà gli acquirenti in cerca dell’affarone di fine stagione.

«Noi i progetti li abbiamo ma serve - ribadisce Roberto Galli - che chi ha la competenza per l’apertura del passo della Forcola prenda atto delle nostre esigenze, quindi il periodo di chiusura si riduca rispetto ai cinque mesi di questa stagione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA