Fondazione Creval, cambio al vertice  Fiordi è il presidente
Miro Fiordi è il nuovo presidente

Fondazione Creval, cambio al vertice

Fiordi è il presidente

Prende il posto di Angelomaria Palma, al quale sono andati i ringraziamenti del Cda.

Cambio al vertice della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, che sarà guidato dal numero uno dell’istituto bancario sondriese. Il Consiglio di amministrazione, riunitosi ieri nella nuova composizione per il triennio 2016-2018 (deliberata dal Cda del Creval nella seduta del 12 luglio scorso), ha nominato infatti Miro Fiordi presidente e Francesco Giacobbi vicepresidente. Fiordi, già consigliere della Fondazione dal 2002 dopo esserne stato revisore dalla nascita, succede ad Angelomaria Palma, al quale il Cda ha espresso viva gratitudine per il prezioso contributo e l’impegno profusi per due mandati, dalla nomina nel giugno del 2010.

Il Consiglio ha altresì espresso un sentito ringraziamento ai vice presidenti Bassano Baroni e Mario Cotelli e ai consiglieri uscenti Antonio Magnocavallo, Paolo Ninatti, Alberto Quadrio Curzio, Emilio Rigamonti, Antonio Tirelli e Vico Valassi, il cui apporto di competenza ed esperienza è stato importantissimo per lo sviluppo dell’attività.

Un particolare plauso è stato riservato a Diego Muffatti, storico componente del Collegio dei revisori, per il significativo apporto e l’impegno prodigati dalla nascita della Fondazione nel 1998. Succede a lui Silvio Bagiotti, già apprezzato dirigente del Gruppo.

La Fondazione Gruppo Credito Valtellinese ha quali istituti sostenitori le banche del Gruppo: Credito Valtellinese, fondatore, Credito Siciliano e Carifano. La Fondazione sviluppa la propria attività di sostegno al territorio per conto delle banche del Gruppo ed in particolare per conto del Credito Valtellinese.

Essa opera principalmente promuovendo e curando iniziative meritevoli nell’ambito della formazione e dell’orientamento scolastico e professionale, nei campi sociale, culturale e artistico, compresa l’organizzazione di mostre d’arte per le attuali quattro Gallerie del Gruppo e in regime di art consulting per altre istituzioni pubbliche e private, la realizzazione di pubblicazioni e la gestione del patrimonio artistico del Gruppo.

Per il triennio 2016-2018 gli organi sociali della Fondazione risultano così composti. Consiglio di amministrazione, presidente:Miro Fiordi, vicepresidente:Francesco Giacobbi. Consiglieri: Daniele Pietro Giudici, Roberto Grazioli, Bruno Locatelli, Antonio Pogliese. Collegio dei revisori, presidente: Matteo Diasio. Revisori: Silvio Bagiotti e Giovanni Porcelli. Tiziana Colombera è stata confermata alla carica di direttore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA