Finiti i lavori, il ponte provvisorio apre
Ieri gli ultimi lavori viabilistici all’imbocco del ponte

Finiti i lavori, il ponte provvisorio apre

Opere pubbliche. Il sindaco Franco Marantelli annuncia che l’attraversamento dell’Adda oggi è transitabile. «Credo che l’apertura renderà soddisfatti i cittadini e chi fa la spola tra Villa e Stazzona anche più volte al giorno».

Ci siamo: questa mattina sarà aperto e transitabile il ponte provvisorio sul fiume Adda lungo la strada della Ganda a Stazzona, frazione di Villa di Tirano. Il ponte, il cui costo è di 330mila euro a carico del Comune, servirà come collegamento fra la statale 38 del passo dello Stelvio e il centro di Villa di Tirano con le frazioni di Stazzona e Motta, durante le operazioni di messa in sicurezza del ponte sulla provinciale 21 di Musciano chiuso per i lavori di consolidamento da parte della Provincia.

Una notizia attesa da cittadini, agricoltori e pendolari dopo che, nelle scorse settimane, un problema aveva causato ritardi nei lavori. Il 17 settembre scorso l’Ats della Montagna aveva sequestrato il ponte poiché la ditta bresciana, che lo stava costruendo per conto del Comune di Villa di Tirano nella zona di fronte alla contrada di San Bernardo, stava operando «con aspetti carenti relativi alla sicurezza». Dopo alcuni giorni il ponte è stato dissequestrato e la ditta ha potuto concludere l’opera.

«Nella giornata di oggi (ieri) verranno conclusi gli ultimi accorgimenti come la posa delle barriere di sicurezza per i pedoni e la disposizione della segnaletica e dei cartelli - afferma il sindaco, Franco Marantelli -. La rotonda, realizzata dalla parte della strada della Ganda (fra Stazzona a Tirano) dove si imboccherà il ponte, è, invece, pronta. Entro la serata raccoglieremo tutta la documentazione in modo che il tecnico collaudatore possa dare l’autorizzazione finale. Dunque nella mattinata di giovedì (cioè oggi) il ponte sarà finalmente percorribile». Potranno tirare un sospiro di sollievo gli abitanti di Stazzona e i pendolari per lavoro che, fino ad oggi, hanno allungato di venti minuti o mezz’ora il raggiungimento di Villa e della statale 38 dovendo arrivare fino a Tirano. Ma ci sono anche alcuni cittadini che sono abituati ad andare a piedi da Stazzona a Villa di Tirano per recarsi in farmacia o fare qualche commissione e che, in questo periodo, hanno dovuto rinunciarvi per prendere l’auto.

«Sicuramente l’apertura del ponte provvisorio renderà soddisfatti i cittadini e chi fa la spola fra Stazzona e Villa ancora quattro o cinque volte al giorno - commenta il sindaco -. Purtroppo quando si effettuano dei lavori importanti, degli imprevisti possono capitare. Come amministrazione abbiamo fatto il possibile e abbiamo operato con celerità. I lavori di realizzazione del ponte provvisorio, infatti, sono stati affidati il 6 agosto. Poi di mezzo c’è stato il Ferragosto, quindi ci sono stati giorni in cui l’Adda era in piena e non si poteva lavorare, quindi si è perso qualche giorno ancora a causa del sequestro del ponte. In tutto abbiamo avuto un ritardo, nella prospettata apertura del ponte, di un paio di settimane». Quindi da oggi sul ponte provvisorio si transita e si proseguirà così fino alla conclusione del consolidamento del ponte sulla provinciale di Musciano, prevista per la prossima primavera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA