Finge abbraccio alla stazione  E scappa con il Rolex d’oro
Carabinieri in stazione

Finge abbraccio alla stazione

E scappa con il Rolex d’oro

Denunciata dai carabinieri una nomade per un furto commesso il 27 settembre«Non fatevi avvicinare»

Due domeniche fa, il 27 settembre, al mattino, un uomo si trovava con un amico nei pressi della stazione. È stato avvicinato da una giovane, poi rintracciata dai carabinieri, risultata essere una 25enne, nomade, nullafacente e senza fissa dimora, che era riuscita nell’operazione di sfilare il Rolex d’oro che l’uomo aveva al polso, del valore di migliaia di euro, ed intascarselo senza che nessuno se ne accorgesse. Solo dopo che se ne era andata, l’uomo, nel controllare l’ora, ha visto che non aveva più il suo prezioso orologio.

A trarlo in inganno, la cosiddetta, “tecnica dell’abbraccio”, dalla quale è bene guardarsi. Perchè, il più delle volte, questi furti con destrezza vengono compiuti da donne, per lo più in giovane età, che avvicinano i malcapitati con scuse più o meno plausibili, (in questo caso, la 25enne aveva chiesto all’uomo informazioni circa possibilità di lavoro di cui si era detta alla ricerca) fino a toccare fisicamente il loro interlocutore sfoderando mosse confidenziali, tipo strette e abbracci, usate, in realtà, per asportare oggetti di valore.

Come accaduto in stazione due domeniche fa. Solo che, in questo caso, i carabinieri hanno rintracciato la donna, sabato scorso, denunciandola per furto. Del Rolex, purtroppo, nessuna traccia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA