Martedì 17 Giugno 2014

Festival bresaola,

è già tutto esaurito

Lo scorso autunno il Festival aveva fatto registrare diecimila presenze circa

L’auspicio del sindaco di Sondrio, in occasione della presentazione ufficiale dell’evento, era stato che la due giorni fungesse da catalizzatore turistico portando tanta gente in città. Fortunato o buon profeta, Alcide Molteni è stato ascoltato e così ad una settimana dall’apertura del Festival della bresaola, gli alberghi cittadini, ma anche le strutture ricettive alle porte del capoluogo sono pressoché tutti esauriti.

Full booking già da qualche giorno per gli hotel più blasonati di Sondrio e del circondario, pochissime stanze rimaste negli altri, anche in quelli più “lontani” della Valmalenco o di Berbenno.

Arrivano segnali più che positivi per la manifestazione voluta e promossa dal Consorzio di tutela bresaola della Valtellina in partnership con numerosi enti ed associazioni locali, che lo scorso anno, al suo esordio autunnale, aveva fatto registrare circa diecimila presenze, e che quest’anno al raddoppio estivo si presente con una veste nuova e più ampia, coinvolgendo nell’organizzazione non soltanto piazza Garibaldi, ma l’intera città, compreso il parco Bartesaghi.

Segnali positivi frutto non della casualità. «Nell’organizzazione dell’evento, nella sua preparazione - sottolinea il sindaco Molteni - ci si è avvalsi anche della Dmo (consorzio della destinazione Valtellina)presieduta da Giovanna Muscetti e questi primissimi dati che arrivano dimostrano che evidentemente il lavoro di marketing fatto funziona».

D’altro canto era stata la stessa direttrice del Consorzio di tutela della bresaola Paola Dolzadelli a dichiarare che «per raggiungere un numero ancora superiore di turisti rispetto allo scorso anno abbiamo messo a punto dei pacchetti di accoglienza in collaborazione con la Dmo, ampliando anche la campagna di comunicazione sui media nazionali».

© riproduzione riservata