Festa della mamma, i colori della ricerca per un dono speciale
Tornano le azalee dell’Airc

Festa della mamma, i colori della ricerca per un dono speciale

Domenica saranno più di quaranta le piazze dove trovare i volontari dell’Airc.

In una giornata speciale come quella della festa della mamma anche l’Associazione italiana per la ricerca contro il cancro (Airc) ritorna domenica 12 maggio a colorare con l’azalea tante piazze del nostro territorio, dove si potranno trovare i volontari in circa una quarantina di postazioni.

Non un semplice fiore, ma una preziosa alleata della salute al femminile che, dal 1984 ad oggi, ha contribuito a migliorare la qualità di vita delle donne grazie ai risultati raggiunti nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura del cancro al seno e agli organi riproduttivi. A fronte di una donazione di 15 euro, insieme a ogni piantina sarà consegnata una guida con informazioni sui più recenti progressi della ricerca, commentati dagli esperti e indicazioni sull’importanza di adottare abitudini e comportamenti salutari.

Partendo dal capoluogo i volontari con i loro stand saranno presenti in piazza Campello, in piazza San Rocco, in piazza Garibaldi, in largo Stella, davanti alla chiesa di Mossini, mentre ad Albosaggia saranno davanti all’edicola della Moia e a quella in località Gerone nonché sul sagrato della chiesa. E ancora sul piazzale dell’asilo di Tresivio, sul sagrato della chiesa di San Giorgio a Montagna, così come a Ponte, a Berbenno in piazza del municipio, a Caspoggio in piazza Milano, a Lanzada in via San Giovanni, nella piazzetta dell’Asl a Chiesa Valmalenco, a Morbegno in piazza Mattei, sul sagrato della chiesa di San Giuseppe. Volontari Airc anche davanti alla chiesa di Dazio, Delebio, Dubino, al municipio di Verceia, all’entrata della chiesa di Novate, di Samolaco, di Chiavenna e anche in piazzale Bertacchi, sul sagrato della chiesa di San Giacomo Filippo, di San Cassiano, a Campodolcino in piazza, a Tirano in piazza Marinoni, davanti al centro commerciale, fuori dal municipio di Aprica e di Sondalo, sul sagrato della chiesa di Ponte e di Grosio, a Bormio in piazza Cavour e in piazza della chiesa a Livigno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA