Famiglia in quarantena  L’ultimo giorno è nata Anna
Michele Besseghini, la moglie Mara e la piccola Anna

Famiglia in quarantena

L’ultimo giorno è nata Anna

Grosio, il lieto evento in casa Besseghini: mamma, papà e sorellina erano tutti in isolamento

Sarebbe dovuta nascere fra una settimana, invece Anna Besseghini all’alba di domenica ha deciso di anticipare i tempi ed è nata proprio l’ultimo giorno della quarantena alla quale erano sottoposti mamma Mara, papà Michele e la sorella primogenita Sofia. E a rendere il tutto ancora più suggestivo e gioioso Anna ha scelto di nascere nella sua casa di Grosio come facevano i bambini di cinquant’anni fa.

«La nascita di Anna è stato il più bel regalo per festeggiare la fine della quarantena - commenta raggiante papà Michele -. Erano le 3 e ho chiamato l’autoambulanza, ma Anna non ha voluto aspettare. È stato un parto velocissimo e la piccola dal peso di poco superiore ai 3 chili è venuta al mondo alle 3,23. Poco dopo è arrivata l’autoambulanza ed è arrivata in casa anche mia mamma che fa l’infermiera all’ospedale Morelli».

Quando Michele si è reso conto che il parto sarebbe avvenuto in casa non si è perso d’animo: «Certo un po’ di preoccupazione c’era. Ho preparato tutto l’occorrente. Nel frattempo ho telefonato a mio papà per venire a curare Sofia. La mamma faceva il primo turno in ospedale, quindi iniziava al mattino presto e non ho voluto svegliarla».

In un momento storico già complicato per la pandemia, che ha colpito anche i nonni materni, Anna ha deciso che non fosse il caso di aggiungerne altra e quindi ha regalato un parto tranquillo alla sua mamma. «Stanno bene. Entrambe sono ricoverate all’ospedale di Sondrio e lo resteranno per la canoniche 48 ore». Un fiocco rosa nella notte che va ad affiancare in casa Sofia, che ha tre anni. E lunedì lei ha festeggiato il ritorno all’asilo dopo le due settimane di assenza. Sono 267 i positivi di Grosio, ma i due più felici sono i nonni di Anna.

Mamma Mara fa la maestra elementare a Grosotto, ma quest’anno scolastico sarà dedicato alla maternità. Papà Michele, classe ‘88, per tanti anni è stato l’ala destra della formazione del Grosio e fu il capitano della Rappresentativa Under 20 guidata in panchina dal selezionatore Aldo Livraghi, capace di conquistare il titolo di vice campione regionale. E un bel regalo per la seconda paternità gliela ha fatto anche la sua Inter che nel pomeriggio di domenica gli ha regalato 90 minuti molto emozionanti con la rimonta sul Torino, vincendo 4-2, dopo essere stata sotto 2-0.
P. Ghi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA