Ex tecnico di Samolaco scompare dopo un rogo
L’edificio ha preso fuoco in piena notte

Ex tecnico di Samolaco scompare dopo un rogo

Giallo in provincia di Verona. Amici preoccupati per il messaggio lasciato da Flores su Facebook

La sua abitazione, situata in provincia di Verona, è stata devastata da un incendio nella notte fra mercoledì e giovedì e ieri mattina si sono perse le sue tracce. Isabella Flores, 55 anni, ex tecnico comunale di Samolaco, nota in Valchiavenna per la causa di mobbing vinta contro l’amministrazione comunale, è al centro di un vero e proprio giallo dai contorni purtroppo preoccupanti. Si è allontanata ieri mattina dalla casa ormai distrutta e moltissime persone si sono mobilitate per ritrovarla. Purtroppo nessuno c’è riuscito. Non sono state chiarite fino in fondo le cause di questa situazione, ma secondo quanto emerso ci sono vari elementi che creano un certo allarme.
Nella notte i vigili del fuoco del comando provinciale di Verona sono intervenuti con tre mezzi e dodici uomini in località Palazzina nel Comune di Sona per l’incendio di una casa rurale. Il 115 ha ricevuto una richiesta di aiuto poco dopo mezzanotte. I vigili hanno lavorato per contenere le fiamme: le porzioni dell’edificio interessate dall’incendio erano il secondo piano e il tetto. L’abitazione, presa in affitto dalla Flores, ha riportato danni strutturali ed è inagibile. I vigili hanno sono riusciti a evitare che il fuoco si propagasse verso altre abitazioni. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Villafranca. Gli inquirenti sono stati impegnati, nella giornata di ieri, per comprendere le cause del rogo, ma anche dove sia finita la donna. Non c’è stata alcuna denuncia relativa alla sua scomparsa.
A Isabella Flores venerdì erano stati sequestrati alcuni cani e gatti e proprio lei ne ha parlato su Facebook esprimendo tutto il proprio dolore per questa separazione forzata. Nella mattinata di ieri si è allontanata da casa con la propria autovettura dopo avere scritto – verso le 8, quindi ben dopo l’incendio - un post sulla propria pagina del social network dai contributi a tratti drammatici. «Ora però non abbandonate i miei animali, non uccidetemi una seconda volta». La preoccupazione per l’accaduto è evidente sia nel Veronese, dove si era trasferita dopo la fine dell’incarico a Samolaco, sia in provincia di Sondrio, dove varie persone hanno mantenuto legami con Isabella Flores anche dopo il suo trasferimento. Proprio nei giorni scorsi aveva discusso con alcuni amici residenti in valle della possibilità di presentare il proprio libro autobiografico sulla vicenda di mobbing, recentemente pubblicato. «Per quanto ho avuto modo di osservare l’architetto Flores è una persona molto appassionata e preparata nel proprio lavoro», ha spiegato ieri sera il sindaco di Sommacampagna Graziella Manzato. La speranza, ora, è quella di ricevere molto presto notizie confortanti. Sia a Verona, sia in Valchiavenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA