Giovedì 19 Giugno 2014

Ex Provveditorato in vendita

Ma intanto nessuno lo vuole

Nessuna offerta per la proprietà di via Sauro

Deserta la gara per l’alienazione dell’ex Provveditorato di via Sauro a Sondrio.

Nessuna offerta per l’immobile che fa parte dell’elenco dei beni considerati alienabili da palazzo Pretorio.

Il bando prevedeva da una parte un’offerta in contanti che parte da un minimo di 4,1 milioni di euro, ma dall’altra l’impegno alla realizzazione dell’ampliamento della scuola Torelli per un importo di 900 mila euro.

Dunque complessivamente un impegno economico di cinque milioni di euro per una superficie complessiva di 3.700 metri quadrati per quanto riguarda i quattro piani dello stabile, cui vanno aggiunti altri 1.185 metri quadrati della palestra (compreso l’atrio) e ulteriori 1.700 metri quadrati di cortili.

Palazzo Pretorio dovrà decidere ora cosa fare. Sono due le strade possibili: indire una nuova procedura aperta con un ribasso sui costi della proprietà immobiliare (4,1 milioni di euro) fino ad un massimo del 10% oppure procedere con una trattativa privata a pari valore (lo stesso che venne fatto con l’ex Ipsia, la cui gara andò deserta a sua volta).

E se ancora il dirigente deve valutare il da farsi, pare piuttosto certa la volontà di indire una nuova gara con un ribasso di 400mila euro sul totale dei 5 milioni di euro nella speranza, forse ancor più che nella convinzione, che un prezzo più basso possa rendere l’offerta maggiormente appetibile.

© riproduzione riservata