Ex Provveditorato, addio all’edificio e ai parcheggi

Ex Provveditorato, addio all’edificio e ai parcheggi

Per fare spazio ai mini-alloggi protetti per gli anziani in via Nazario Sauro sono pronti a partire le opere di demolizione. Il cantiere inizierà lunedì e non sarà indolore per gli automobilisti.

Con l’avvio dei lavori, infatti, dal 23 luglio entrerà in vigore un divieto di sosta “permanente” - così recitano i cartelli affissi agli ingressi – nel parcheggio libero fra la Questura, lo stabile di via Sauro e la palestra comunale affacciata su via Carducci, mentre su via Sauro saranno temporaneamente eliminati gli stalli a pagamento nel tratto di fronte all’edificio da abbattere. I tanti pendolari che raggiungono il posto di lavoro a Sondrio in macchina e utilizzavano questi posteggi dovranno trovare un’altra soluzione.

Al termine dei lavori, nel nuovo complesso sarà disponibile un parcheggio pubblico sotterraneo, con una cinquantina di posti, ma nel frattempo l’area sarà off limits per qualche mese.

In corrispondenza del primo semaforo all’incrocio con via Fiume – quello proprio all’angolo dell’ex Provveditorato, per intenderci – verrà anche ristretta la carreggiata, eliminando la corsia di canalizzazione posta più a destra. Le limitazioni resteranno in vigore almeno fino al 15 ottobre, data indicata nell’ordinanza come scadenza dei divieti, richiesti dalla direzione lavori per ovvie ragioni di sicurezza.

Al posto dell’ex Provveditorato verrà costruito un complesso che ospiterà 67 mini-alloggi protetti per anziani e una Rsa con una sessantina di posti letto: a curare l’intervento è una società legata alla Segesta, gruppo attivo in Italia e in diversi Paesi europei con numerose strutture dedicate alla terza età, che ha acquistato lo stabile dal Comune con una spesa di due milioni e 760mila euro.

In base al piano di recupero concordato con il Comune, su via Sauro si affaccerà un edificio di cinque piani, sulla cui facciata verranno collocati i mosaici di Bruno Cassinari che decorano il palazzo attuale, mentre nella parte sud del complesso sorgeranno due ali disposte intorno ad un’area verde, con un posteggio attrezzato per i visitatori: per buona parte delle strutture verranno impiegati prefabbricati in legno realizzati con le nuove tecnologie, e le facciate su via Sauro saranno caratterizzate da grandi vetrate e balconi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA