Evasione, smascherato laghetto di pesca sportiva
Operazione dei finanzieri della Tenenza di Tirano

Evasione, smascherato laghetto di pesca sportiva

A conclusione di una verifica fiscale nei confronti di un’associazione sportiva dilettantistica operante in due località della provincia di Sondrio, la Finanza ha portato alla luce un’evasione fiscale di circa 375 mila euro di reddito imponibile.

I finanzieri della Tenenza di Tirano, a conclusione di una verifica fiscale nei confronti di un’associazione sportiva dilettantistica operante in due località della provincia di Sondrio, hanno portato alla luce un’evasione fiscale di circa 375 mila euro di reddito imponibile, di oltre 60 mila euro di Iva, nonché al disconoscimento della natura giuridica di ente no profit.

Le fiamme gialle hanno accertato come tale associazione avesse, quale reale finalità, la pesca sportiva organizzata in forma imprenditoriale, la somministrazione di alimenti e bevande e non, come invece avrebbe dovuto, la promozione e diffusione dello sport.

I titolari dell’impresa si sono avvalsi indebitamente del regime fiscale agevolato, aggirando i vincoli in materia di rilascio delle licenze da parte degli enti competenti.

Le attività ispettive hanno portato alla scoperta di un soggetto totalmente sconosciuto al fisco mentre i conseguenti controlli, estesi anche ai soci gestori, hanno consentito di individuarne un secondo che è risultato aver occultato redditi imponibili per un ammontare superiore al 50% del reddito dichiarato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA