Erba, il dolore all’occhio? «Un’indigestione»  Ma dopo 4 giorni lo perde per un’infezione

Erba, il dolore all’occhio? «Un’indigestione»

Ma dopo 4 giorni lo perde per un’infezione

I familiari di un paziente di Alserio accusano l’ospedale Fatebenefratelli di Erba

Giovedì 30 maggio è entrato all’ospedale Fatebenefratelli di Erba per un intervento di cataratta, quattro giorni dopo al San Gerardo di Monza gli è stato asportato un occhio.

Un’esperienza da incubo per un uomo di 68 anni, di Alserio: «Ora voglio capire cosa è successo - dice il figlio - Mio padre dopo l’intervento ha lamentato forti dolori ma dal pronto soccorso erbese è stato dimesso con una diagnosi di indigestione». Al figlio resta la rabbia e la volontà di andare fino in fondo per comprendere come un intervento di cataratta si sia trasformato in un’esperienza tanto dolorosa.

Partiamo dall’inizio. «Mio padre ha 68 anni, abita ad Alserio con mia madre, e giovedì 30 maggio è entrato all’ospedale Fatebenefratelli di Erba per un intervento di cataratta programmato da tempo. Terminata l’operazione, in tarda mattinata è stato mandato a casa. Ci avevano detto che avrebbe potuto avere dei fastidi, ma dal tardo pomeriggio ha iniziato a lamentare dolori forti e un malessere che l’ha tenuto sveglio tutta la notte». La mattina successiva, la famiglia torna al reparto di oculistica per il controllo post-operatorio. «Ho fatto presente al personale che mio padre stava davvero male, intorno a lui c’erano altre persone operate che si erano riprese molto bene. Un medico lo visita, poi lo fa vedere anche al responsabile di reparto: per quanto riguarda l’occhio, gli viene diagnosticata una lieve oftalmia, per gli altri dolori lo invitano ad andare in pronto soccorso al piano terra». L’occhio è peggiorato fino a che è stata necessaria l’asportazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA