Emozioni al femminile. Sul palco di Sondrio trionfa Greta Moroni
Giuliana Maffei e Greta Moroni (Foto by foto gianatti)

Emozioni al femminile. Sul palco di Sondrio trionfa Greta Moroni

Finalissima “in rosa” per il concorso canoro che giovedì sera ha animato piazza Garibaldi. Ospite d’eccezione la ginnasta Veronica Bertolini.

È stata Greta Moroni ad aggiudicarsi la sesta edizione del concorso canoro tenutosi giovedì sera in piazza Garibaldi e abbinato, come di consueto a “Sondrio è..estate”. La cantante valtellinese nella finalissima a due ha conquistato la giuria popolare, ovvero il pubblico presente, eseguendo il brano “Something’s got a hold on me” di Etta James e avendo la meglio su Giuliana Maffei, di Lucca, che invece si era cimentata in “The voice within” di Cristina Aguilera. Le due giovani artiste avevano guadagnato il diritto di esibirsi nel corso della finalissima grazie al voto della giuria di esperti, presieduta da Giovanni Campia, responsabile artistico della Civica scuola di musica di Sondrio, che all’unanimità le aveva indicate come le migliori nella “pattuglia” degli otto partecipanti alla manifestazione.

Pur non avendo potuto contendersi la vittoria hanno comunque raccolto applausi a scena aperta, nel corso della serata presentata sul palco di piazza Garibaldi da Bruno Ligari, anche gli altri artisti in lizza: Simone Gilardi (“Dancing on my own di Calum Scott), Martina Nesci (“Can’t help falling in love di Elvis Presley), Angelica Travaglia (“Naked” di James Arthur), Elena Mottarelli (“Natural woman” di Aretha Franklyn), Roberto Cereseto (“Un amore così grande” di Claudio Villa) e Nonny Yirma Andott Siscofly (una travolgente “Revolution” di Marilyn Manson). «Una bellissima manifestazione - ha commentato l’assessore alle attività produttive, agli eventi e ai gemellaggi dell’amministrazione comunale di Sondrio Francesca Canovi - e tutti i cantanti che si sono esibiti hanno mostrato un livello qualitativo davvero buono con le loro voci potenti e che sono state anche capaci di emozionarci».

Grazie alla vittoria nel concorso canoro di giovedì sera, Greta Moroni si è aggiudicata una borsa di studio del valore di 700 euro che potrà impiegare per migliorare le sue capacità canore, e, inoltre, potrà partecipare ad altre manifestazioni che verranno organizzate nei prossimi mesi; Giulia Maffei, invece, ha ricevuto un libro di Consuelo Orsingher.

E, sempre a proposito di “donne vincenti”, giovedì sera sul palco di piazza Garibaldi è salita anche Veronica Bertolini, ex atleta e componente della nazionale azzurra di ginnastica ritmica che ha ripercorso insieme a Bruno Ligari le emozioni più grandi della sua carriera. Veronica è partita dal primo posto, ovviamente, di questa speciale e personalissima “classifica” con la partecipazioni alle Olimpiadi Rio de Janeiro nel 2016 senza comunque dimenticare i cinque titoli nazionali conquistati ai campionati italiani assoluti consecutivamente dal 2013 al 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA